Home Altri Comuni “Caselli tampone”, gestiti dall’Asl Napoli 2 Nord ed Esercito Italiano

“Caselli tampone”, gestiti dall’Asl Napoli 2 Nord ed Esercito Italiano

1699
0
SHARE

Due nuovi “caselli tampone” si aggiungono ai cinque già attualmente gestiti dall’Asl Napoli 2 Nord, aumentando la capacità operativa dell’Azienda. Le due nuove postazioni, che saranno gestite insieme all’Esercito, saranno collocate a Pozzuoli e Casoria. La struttura di Casoria sarà allocata presso il Palazzetto dello Sport in via Michelangelo 16, mentre quella di Pozzuoli sarà collocata nella zona di Monteruscello, nei pressi del Palazzetto dello Sport in via Cosimo Luigi Miccoli. Le due postazioni permetteranno di aumentare ulteriormente la capacità di effettuazione dei tamponi alla popolazione, consentendo di fare screening mirati in particolari contesti in cui è necessario intervenire con tempestività per evitare il diffondersi di focolai.

Zone di riferimento

Attualmente l’ASL Napoli 2 Nord ha una capacità operativa superiore ai 3000 tamponi al giorno, mediante il lavoro dei caselli di Ischia, Pozzuoli, Giugliano, Frattamaggiore e Acerra. I campioni prelevati vengono lavorati da quattro diversi laboratori. I nuovi caselli gestiti in collaborazione coi militari permetteranno di aumentare la capacità operativa di ulteriore 15%. I nuovi caselli lavoreranno prevalentemente in favore del personale in attività presso Amministrazioni o Servizi Pubblici del territorio.

Negli ultimi quattro giorni l’ASL Napoli 2 Nord ha effettuato oltre 15.000 tamponi; mentre dall’inizio della pandemia sono stati effettuati nella sola ASL 130590 tamponi. Attualmente i tempi di attesa delle prenotazioni effettuate su piattaforma regionale sono mediamente di 36 ore.

 A Giugliano indagine interna su ritardi nel “rilascio” dei cittadini non più positivi

Intanto proprio in queste ore, a Giugliano, la Direzione dell’Azienda Sanitaria ha avviato un’indagine interna per verificare ritardi subiti dai cittadini che, a seguito di un tampone con esito negativo, possono essere dichiarati guariti. L’azione è stata avviata su segnalazione della Direzione Sanitaria aziendale, in base ad alcuni episodi verificatisi nel corso di un sopralluogo.

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleLinea ad alta velocità Napoli-Bari, passa anche a Caivano
Next articleV rata TARI da restituire. Primo incontro tra industriali e amministrazione
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here