Home News Pacchetto Family Act 2021. Tutto ciò che c’è da sapere

Pacchetto Family Act 2021. Tutto ciò che c’è da sapere

1138
0
SHARE

Con la Manovra 2020, il Governo ha stanziato dei fondi destinati alla famiglia con la Legge di Bilancio 2020, con il potenziamento del bonus asilo nido, che aumenta fino a 3000 euro per le famiglie con redditi medio-bassi, voucher che servono per pagare la retta dell’asilo nido, con azzeramento totale per le famiglie con reddito basso.

Il nuovo pacchetto Family Act 2021, prevede:

L’assegno universale vero e proprio che arriverà ad inizio 2021 con il riordino di tutti bonus dedicati alla natalità.

L’ assegno universale 2021 che andrebbe a sostituire così:

  • Bonus mamma domani;
  • Bonus asilo nido;
  • Bonus baby sitter;
  • Detrazioni figli a carico

Dal 2021 al via quindi il nuovo bonus figli fino a 18 anni. Ricordiamo che la misura deve essere ancora approvata in via definitiva.

Bonus Asilo Nido 2020

Attualmente i requisiti Bonus asilo nido sono:

I bambini nati dal 1° gennaio 2016 in poi, purché iscritti all’asilo nido pubblico o privato per tutto l’anno scolastico, altrimenti il bonus spetta solo parzialmente.

  • Bambini malati cronici con necessità di cure presso il domicilio.
  • Famiglie con figli nuovi nati a partire dal 2016;
  • il bonus nido spetta a prescindere dal reddito ISEE familiare;
  • la famiglia deve sostenere la retta dell’asilo nido;
  • Il bambino deve avere la stessa residenza della mamma o papà richiedenti;
  • Il genitore richiedente deve avere cittadinanza italiana, comunitaria o extracomunitaria, in quest’ultimo caso occorre essere in possesso del permesso di soggiorno CE o la carta di soggiorno;

L’importo del bonus asilo nido 2020 è pari a:

  • 3.000 euro: famiglie con redditi ISEE fino a 25.000 euro;
  • 2.500 euro: famiglie con redditi tra 25mila euro e 40.000 euro;
  • 1.500 euro: famiglie con redditi oltre i 40.000 euro.

Il premio è erogato mensilmente dall’Inps al genitore, previa presentazione della domanda INPS corredata dalla documentazione attestante l’avvenuto pagamento della retta per l’asilo nido.

Inoltre, possono presentare la domanda del bonus, anche i genitori di bambini con meno di 3 anni che non possono frequentare gli asili nido, in questi casi si parla bonus asilo nido bambini malati gravi.

Bonus bebè 2020

Una proroga garantita per il bonus bebè 2020 ed il bonus mamma domani 2020, con un assegno universale di nascita esteso a tutte le famiglie con 3 fasce di importo, a seconda del reddito, quindi pari a un bonus di 80 euro, 120 euro e 160 euro.

Sarà così ripartito: 

  • assegno unico figli a carico da 0 a 18 anni: importo fino a 160 euro;
  • assegno unico figli a carico da 18 a 26 anni: importo fino ad un massimo di 80 euro al mese.
  • assegno unico figli a carico da 0 a 3 anni: fino a 400 euro per asili nido e babysitter.

 

Bonus famiglie 2020 congedo e voucher baby sitter

Con il decreto rilancio, c’è la possibilità di usufruire per i figli di età non superiore ai 12 anni o superiore in caso di disabilità in situazione di gravità accertata, del congedo parentale straordinario di 30 giorni aggiuntivi al 50% del trattamento retributivo.

Chi ha figli tra i 12 e i 16 anni potrà ottenere il congedo straordinario ma senza retribuzione.

Voucher baby sitter 2020

Il voucher baby sitter prevede, da 1200 euro al mese e da 2000 euro. per gli operatori sanitari e ricercatori, il bonus sarà richiedibile solo per le famiglie in cui entrambi i genitori sono lavoratori e i figli hanno meno di 12 anni. Il voucher potrà essere speso solo per acquistare il servizio di baby sitting, in pratica la baby sitter dovrà essere regolarmente assunta.

 

Introdotti anche buoni spesa che ogni Comune sta erogando alle famiglie secondo i fondi ricevuti ed il reddito di emergenza così come previsto dal decreto Rilancio. La Carta Bimbi da 400 euro al mese a figlio sarà massima per i redditi più bassi è rinviata al 2021.

Bonus latte artificiale 2020

Un contributo economico fino a 400 euro per l’acquisto di latte artificiale per 6 mesi per le mamme che per patologie che impediscono l’allattamento naturale.

Premio alla nascita Inps

Il bonus mamma domani da 800 euro che spetta alle future mamme che entrano nel 7° mese di gravidanza nel corso dell’anno sarà prorogato nel 2020 ma dal 2021 confluirà nel nuovo assegno unico figli a carico.

Congedo di maternità 2020: il nuovo congedo di maternità che consente alle donne, se in buona salute, di lavorare fino al nono mese di gravidanza, sarà riconfermato. Congedo di paternità 2020: in ottemperanza alla direttiva europea sul Congedo papà è stato esteso a 7 giorni.

Bonus cultura 2020 per i neo maggiorenni:

Il bonus è stato prorogato anche per il 2020 ma scende a 300 euro. Confermata invece la Carta famiglia 2020: la carta sconti per le famiglie numerose.

Detrazioni figli disabili 2020

La detrazione è fino a 1.350,00 euro (per ciascun figlio) e fino a 1.550,00 euro (per ciascun figlio) in presenza di più figli.

Previste maggiorazioni in misura non inferiore al 40% per ciascun figlio con disabilità ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Prevista anche una dote ridotta per i figli a carico dopo il compimento del 3° anno di età e fino al compimento del 14° anno di età, maggiorata di almeno il 40% per i figli con disabilità.

Bonus famiglia 2020 proroga Bonus mamma domani

Il bonus mamma domani è un aiuto economico di 800 euro che lo Stato riconosce alla futura mamma che entra nel 7° mese di gravidanza o che ha già partorito nei primi mesi dell’anno, a prescindere dal reddito ISEE.

Il bonus mamme domani 2020 di 800 euro spetta in presenza di determinati requisiti, a prescindere dal reddito ISEE. Tali requisiti bonus mamma domani fanno riferimento a specifiche condizioni che sono:

  • essere in stato di gravidanza;
  • essere Mamme che partoriscono nel corso dell’anno purché in possesso dei requisiti bonus bebè, ossia, per averne diritto la futura mamma deve essere una cittadina:
  • residente in Italia;
  • con cittadinanza italiana o comunitaria;
  • con cittadinanza non comunitaria in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria;
  • con cittadinanza non comunitaria in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o di carta di soggiorno per familiari di cittadini UE.

Bonus mamma domani Inps: quando spetta il premio da 800 euro?

Spetta in caso di:

  • Compimento del 7° mese di gravidanza;
  • Parto, anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza;
  • Adozione nazionale o internazionale con sentenza definitiva di un bambino minorenne;
  • Affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza o in affidamento preadottivo internazionale.

 

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here