Home Primo piano Caivano, al liceo statale “Braucci” semaforo verde per l’Open Day Telematico

Caivano, al liceo statale “Braucci” semaforo verde per l’Open Day Telematico

2417
0
SHARE

CAIVANO. Tutto pronto al liceo statale “Niccolò Braucci”, presieduto dall’ingegnere Claudio Mola, per l’Open Day Telematico, rivolto agli studenti delle terze medie e ai loro genitori. Il via domani, sabato 9 gennaio, (dalle ore 16 alle 18). Per partecipare al tour virtuale “Orientiamoci al Braucci” è davvero molto semplice. Basterà collegarsi con il sito dell’istituto all’indirizzo www.liceocaivano.edu.it e cliccare sull’apposito link “Open Day Telematico”, per essere subito “catapultati” nel meraviglioso mondo del “Braucci”.

E’ questo un momento importante per alunni e genitori per la scelta del futuro percorso di studi. Le iscrizioni alla classe prima del Braucci per il prossimo anno scolastico 2021/2022 potranno, poi, essere effettuate sempre online e anche sullo stesso sito dell’istituto. Saranno aperte fino al prossimo 25 gennaio. Ma sabato 9 gennaio sarà possibile conoscere la vastissima offerta formativa del liceo Braucci, diventato oramai da tempo un polo culturale di riferimento non soltanto per gli studenti del territorio, ma dell’area a nord di Napoli.

L’iniziativa  “Open Day Telematico” sarà ripetuta anche sabato 23 gennaio, sempre dalle ore 16 alle  18. L’imponente e accogliente struttura di piazza Plebiscito ospita circa 1100 alunni. Il Braucci offre una formazione culturale di base propedeutica alla continuazione degli studi universitari per qualsiasi facoltà e idonea a favorire anche l’ingresso nel mondo del lavoro. Gli alunni delle terze medie hanno la possibilità di poter scegliere tra i tre indirizzi attivati (in ordine alfabetico): Linguistico, Scientifico e Scienze Umane. Tanti sono i progetti svolti in orario extracurricolare per ampliare e potenziare le conoscenze degli allievi, “sfruttando” gli impianti e le attrezzature in dotazione della scuola, che può vantare, tra l’altro, laboratori multimediali e scientifici di ultima generazione. Tra questi: potenziamento delle lingue straniere (con certificazioni Cambrige, DELF, DELE), corsi di matematica, fisica e chimica, il giornale di istituto online “VoxLycei”, “Etwinning, Pon europei co stage all’estero, avviamento all pratica sportiva. A  questi si affiancano anche il progetto “Biblioteca” e lo sportello di ascolto, che vede in campo un team di esperti psicologi.

Da annotare un’altra importante iniziativa messa già a punto. E’ quella di raccogliere 9000 litri di oli esausti e ricavarne glicerina per la saponificazione, lubrificanti per macchine agricole biodiesel per automobili e biocarburante per aerei”. Un progetto messo a punto in collaborazione con la Lem (un’azienda ubicata nella zona Asi che si occupa di recupero di oli vegetali e grassi animali esausti), per sensibilizzare studenti e famiglie al corretto smaltimento degli oli esausti.

“Purtroppo – dice il dirigente scolastico Claudio Mola – una volta versato nella rete fognaria l’olio esausto è in grado di contaminare l’acqua e il suolo. Esso, infatti, crea uno strato superficiale sull’acqua che ne impedisce la normale ossigenazione. Un gesto apparentemente banale, gettare via l’olio, ma estremamente nocivo che può raggiungere ed inquinare la falda acquifera”. L’iniziativa vedrà coinvolta tutta la comunità scolastica: allievi, docenti, personale ata e famiglie. Il tutto sotto la supervisione del preside Mola che, per la sua messa a regime, si avvarrà della preziosa collaborazione della vicaria Onorina Russo, dello staff dirigenziale e degli insegnanti di scienze.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here