Home Cronaca Buche stradali vera e propria emergenza, cittadini inferociti

Buche stradali vera e propria emergenza, cittadini inferociti

1207
0
SHARE

Le buche stradali sono un vero flagello per gli automobilisti caivanesi, problema atavico da anni a cui non si trova mai una soluzione definitiva. Chi utilizza l’auto in città ormai ha una mappatura storica con le stesse che si ripresentano più larghe e profonde dell’anno precedente.

Se non fosse un vero problema che causa diversi danni si potrebbe scherzare dicendo che come le rondini arrivano in primavera, le buche caivanesi tornano in inverno, sempre più consistenti con le forti piogge.

Il maltempo e la cattiva manutenzione sono la causa principale delle buche stradali, senza nessun dubbio, ma si deve aggiungere anche i lavori fatti male e non controllati. Ricordiamo a noi stessi che via De Nicola è stata asfaltata completamento da poco più di un anno è in molti punti la situazione è già drammatica. (chi ha certificato? chi ha controllato?)

Buche stradali di Caivano

Elencare alcune delle buche più famose del nostro territorio sicuramente farà arrabbiare alcuni cittadini che hanno il problema sotto casa e vantando gli stessi diritti degli altri cittadini vengono messi in secondo e anche terzo piano abitando in zone più limitrofe.

Le buche della piazzetta di Campiglione sono state riparate innumerevoli volte, come quelle sul corso Umberto I di fronte al bar Zeus, come quelle nei pressi della villa comunale. Per non parlare di quelle nei pressi del Parco Verde o di via Diaz. Sicuramente abbiamo fatto un torto a qualcuno, ma abbiamo ricordato quelle che sono diventate patrimonio della città.

Un guaio incredibile per automobilisti e le loro auto, spesso il Comune ci mette una toppa che dura poco o niente perché spesso vengono fatte con materiali scadenti. Oltre a recare danni importanti alle auto le buche sono pericolosissime per i motociclisti, che ogni giorno rischiano la vita nel percorrere le strade oltre al pericolo per i pedoni.

Per non parlare dei tanti risarcimenti che verranno chiesti al comune che i cittadini con le tasse dovranno pagare.

Nuova stagione, vecchi problemi…

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleRitrovata grazie al satellitare Panda rubata a Caivano dopo inseguimento
Next articleTante le iniziative dell’associazione A Cor a Cor, lunedì i pasti caldi
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here