Home News Lotta ai roghi tossici: a Caivano e Giugliano arrivano 101 telecamere dal...

Lotta ai roghi tossici: a Caivano e Giugliano arrivano 101 telecamere dal ministero dell’Ambiente

1112
0
SHARE

I comuni di Caivano e Giugliano avranno un alleato in più nella lotta contro i roghi tossici. Questo grazie ad un accordo con il ministero dell’Ambiente che ha “donato” ben 101 telecamere per la videosorveglianza. Dunque potrebbe essere davvero la svolta contro l’atavico problema che affligge le due città dell’area a nord di Napoli.

“Stiamo lavorando come una squadra, insieme alle Prefetture di Napoli e Caserta, ai sindaci di Giugliano e Caivano, che ringrazio, i carabinieri, la polizia locale e tutte le forze dell’ordine che controlleranno le immagini 24 ore su 24”. Queste le parole del ministro Sergio Costa.

“Per debellare la Terra dei Fuochi – dice il titolare del dicastero dell’Ambiente – serve un lavoro corale, di squadra, e un coinvolgimento delle cittadine e dei cittadini di questi territori. E stiamo lavorando anche in questo senso. Non bastano le Forze dell’Ordine e le operazioni di controllo del territorio. Non bastano gli accordi con i comuni. Non basta lavorare per la raccolta straordinaria dei rifiuti o per combattere l’economia sommersa. Serve tutto questo, tutto insieme.

Roghi incessanti

E – spiega Costa – stiamo agendo proprio in questo senso. Io conosco queste terre molto bene. Ho trascorso tanti anni della mia vita fin dentro le discariche abusive prima come generale del Corpo Forestale dello Stato, poi dei Carabinieri Forestali. Pertanto conosco le dinamiche di questa tortura che affligge gli abitanti dei comuni della Terra dei Fuochi. Giornate intere seppelliti in casa, senza poter aprire le finestre, ostaggio degli ecocriminali.

Non è facile affrontare radicalmente questa criminalità, e noi adesso lo stiamo facendo lavorando in sinergia con tutti, inclusi i comitati e le associazioni. Ringrazio anche i parlamentari 5 Stelle del territorio per il loro incessante impegno”.

Una task force fondamentale

Poi il generale Costa così prosegue. “Auspico che altri sindaci della Terra dei Fuochi vogliano seguire il percorso intrapreso da Giugliano e Caivano. Troveranno lo Stato al loro fianco: le Prefetture, il Ministero, le Forze dell’Ordine. È importante che la lotta contro i roghi tossici sia in mantello che si allarghi sempre di più. Sempre al fianco di chi sta nel giusto e contro chi inquina e minaccia i nostri territori”.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleMartedì sera l’inaugurazione del murales Maradona a Caivano
Next articleTentato furto d’auto. 25enne arrestato mentre veniva spinto dai complici
Antonio Parrella
Lauree magistrali in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, ed in Scienze Motorie, con Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. Giornalista pubblicista, è corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino” dal 1990. Docente, vicepreside, ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana, addetto stampa per il Centro Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana, ha diretto, tra gli altri, i periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”, collaborando, inoltre, con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Caporedattore della testata online Campania Press.it, collabora con emittenti televisive da oltre un ventennio, curando interviste e servizi. Da svariati anni collabora anche con l’emittente televisiva “Capri Event”. Nell’ottobre 2019 gli è stato assegnato il Premio Nazionale “Mario Fiore”, giunto alla V edizione, per la sezione dedicata al giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here