Home Altri Comuni Il Forum dei Giovani di Caivano lascia la sede storica. Tanto rammarico...

Il Forum dei Giovani di Caivano lascia la sede storica. Tanto rammarico per il gruppo

976
0
SHARE

Il Forum dei Giovani lascia la sede storica. L’amministrazione Falco sloggia i giovani per dare la sede all’ Associazione Nazionale dei Carabinieri. Una scelta che lascia in sospeso le attività del gruppo, che dal 2013 hanno avuto modo di realizzare molte iniziative e progetti a sostegno della socializzazione, la cura dell’ambiente, per il territorio di Caivano.

Il Forum dei Giovani di Caivano

Negli ultimi anni più volte ci siamo rivolti agli organi competenti affinché fossero portati avanti dei lavori per rimettere in sicurezza la nostra sede, ma queste stesse richieste sono rimaste inascoltate: per questo oggi assistiamo con profondo rammarico allo smantellamento e trasformazione di un luogo a cui siamo tutti profondamente legati che ha rappresentato una casa non solo per il gruppo Forum ma anche per altre realtà territoriali sprovviste di sede o per studenti alla ricerca di un luogo tranquillo; inoltre la sua posizione nel centro storico del paese ci consentiva di svolgere in maniera più semplice le nostre attività, data la sua vicinanza agli uffici comunali e ad una delle piazze principali di Caivano.

Ci teniamo nonostante tutto a ringraziare le amministrazioni precedenti che hanno garantito che la sede rimanesse al gruppo che le ha dato vita. Confidiamo nel supporto della nuova amministrazione, che sta provvedendo all’ assegnazione di una nuova sede consona alle nostre esigenze: speriamo che i tempi della burocrazia e questioni di altra natura non compromettano ulteriormente il nostro lavoro. La difficoltà che ci troviamo a vivere però di certo non fermerà il nostro entusiasmo e la nostra voglia di contribuire concretamente per il bene della collettività“.

Marco Caso

Marco Caso

Marco Caso, presidente del Forum dei Giovani:

“Siamo dispiaciuti, inutile negarlo. Avremmo voluto avere maggiori sicurezze per il futuro della nostra associazione”.

Sono queste le parole dei giovani del Forum che hanno realizzato un video di “addio” dove esprimono il loro rammarico su Facebook, che è possibile guardare al link Forum Giovani Caivano

Antonio Angelino

A quest’iniziativa del video, ha risposto il consigliere Antonio Angelino (Caivano conta) che ha da sempre sostenuto le attività che promuovono la gioventù:

In questa città i giovani sono un problema, è un problema la cultura, è un problema l’aggregazione, è un problema il confronto. E’ un problema se anche questa città iniziasse a ragionar e il seme del cambiamento a crescere. E’ un problema. Sapete perché? Possono dominare il consenso solo se riescono a tenere sempre narcotizzato il cervello dei cittadini. E i giovani, in quest’ottica, rappresentano il primo nemico. Infatti, con tutti i problemi che vive Caivano, uno di primi atti dell’amministrazione Falco è stato quello di sottrarre al “Forum dei Giovani” la sede storica. Non è una questione politica. Semplicemente l’ennesima scelta sbagliata! Non riuscirete a fermare il vento con le mani…

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleOrdinanza regionale: scuole chiuse dal 1 al 14 marzo
Next articlePrevisioni meteo per la prima settimana di marzo. Ancora freddo…
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here