Home News Napoli, al Suor Orsola Benincasa in cattedra i vertici delle giurisdizioni italiane...

Napoli, al Suor Orsola Benincasa in cattedra i vertici delle giurisdizioni italiane sul tema “L’Arte del Giudicare”

598
0
SHARE

Dal presidente della Corte Costituzionale, Giancarlo Coraggio (nella foto), al presidente emerito della Corte Suprema di Cassazione, Giovanni Canzio, in cattedra per guardare anche ai conflitti tra diritti nell’era dell’emergenza da Coronavirus. Lezioni fino al prossimo 27 aprile.

NAPOLI. Libertà personale e salute pubblica. Diritto all’informazione trasparente e privacy dei cittadini. Nel nuovo ciclo di Lezioni Magistrali, ideate e promosse dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, ci saranno anche alcuni dei temi più controversi del dibattito pubblico sul tema “diritto e dirittinell’era dell’emergenza sanitaria da Coronavirus.

Un appuntamento ormai consolidato nel panorama giuridico nazionale, giunto alla sua 16.esima edizione, che quest’anno si svolgerà in streaming su Google Meet e con accesso libero a tutti sulla pagina Facebook del Suor Orsola (www.facebook.com/unisob).

“L’arte del giudicare” è il tema di questa nuova edizione che, dopo il prologo di martedì 16 marzo, con la lezione magistrale di Giovanni Pitruzzella, avvocato generale presso la Corte di Giustizia della UE, che ha trattato l’argomento “Giudicare in Europa e per l’Europa”, proseguirà ogni martedì, fino al prossimo 27 aprile.

Dalla giustizia costituzionale a quella amministrativa sarà un’analisi ad ampio raggio quella promossa dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università Suor Orsola Benincasa, che ha scelto di avere in cattedra esponenti di primo piano della magistratura e dell’avvocatura per trattare il tema del giudicare dalle due diverse angolazioni, riferito alla loro esperienza e ruolo giurisdizionale.

Giudicare è un’arte nella misura in cui il giudice che emana la sentenza deve sapere mettere insieme una sempre maggiore pluralità di elementi, che concorrono al formarsi della decisione. Innanzitutto, principi: la ragionevolezza, la proporzionalità, l’equità, il bilanciamento degli interessi. E poi, conoscenza del diritto europeo, delle pronunce giurisprudenziali delle Corti straniere e internazionali. Tutto questo declinato in un ragionamento giuridico, che conduce alla decisione ma anche alla individuazione di un comportamento socialmente corretto in applicazione della legalità”. Così il costituzionalista Tommaso Edoardo Frosini, direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università Suor Orsola Benincasa, presenta gli scenari di riflessione delle lezioni magistrali 2021.

Il compito del giudice, quindi, non è solo meccanico, esegetico o tecnico, ma anche creativo – evidenzia Frosini – e in questo senso il giudice deve interpretare gli interessi sociali, le libertà e i valori dei cittadini entro i canoni, i limiti e le garanzie del diritto”.

Il programma completo e la partecipazione degli studenti iscritti ai test d’ingresso primaverili per l’iscrizione a Giurisprudenza

Alla creazione dell’arte del giudicare è chiamato ogni giudice di qualunque giurisdizione, sia essa penale, civile, amministrativa o costituzionale. Da qui l’idea di ascoltare le testimonianze dei vertici delle diverse magistrature nell’ambito delle tradizionali Lezioni magistrali, che il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università Suor Orsola Benincasa organizza annualmente come parte essenziale delle sue attività didattiche ma anche come riflessione al servizio dell’intera comunità giuridica nazionale.

E quest’anno saranno invitati a seguire le lezioni magistrali anche tutti gli studenti delle scuole secondarie superiori già iscritti al test d’ingresso per l’iscrizione al Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza del Suor Orsola (previsti dal 12 al 22 aprile 2021 con iscrizioni aperte fino al 21 Aprile).

Dopo la lectio inauguralis per quattro martedì (ore 15.30) e sempre in diretta streaming su www.facebook.com/unisob (calendario completo su www.unisob.na.it/eventi) si alterneranno in cattedra al Suor Orsola fino al 27 Aprile Giuseppe Severini, presidente di sezione del Consiglio di Stato (del giudicare nel processo amministrativo), Giovanni Canzio, presidente emerito della Corte Suprema di Cassazione (del giudicare nel processo in Cassazione), Gabriella Palmieri, avvocato generale dello Stato (del giudicare nel contraddittorio) e Giancarlo Coraggio, presidente della Corte costituzionale (del giudicare nel processo costituzionale).

Tutte le lezioni saranno raccolte nella collana “Lezioni Magistrali” del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università Suor Orsola Benincasa pubblicata per i tipi della Editoriale Scientifica, della quale fanno già parte tutte le lezioni magistrali dei primi quindici cicli. Una prestigiosa raccolta che si avvia al traguardo dei cento volumi.

Programma completo: www.unisob.na.it/eventi

Diretta streaming libera: www.facebook.com/unisob/live

Per partecipare al Meet: registrarsi su www.unisob.na.it/eventi

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleBuoni spesa, entro lunedì 22 marzo vanno spesi tutti quelli già assegnati
Next articleAssembramenti per strada. Continuano le sanzioni anti-Covid
Lauree magistrali in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, ed in Scienze Motorie, con Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. Giornalista pubblicista, è corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino” dal 1990. Docente, vicepreside, ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana, addetto stampa per il Centro Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana, ha diretto, tra gli altri, i periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”, collaborando, inoltre, con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Caporedattore della testata online Campania Press.it, collabora con emittenti televisive da oltre un ventennio, curando interviste e servizi. Da svariati anni collabora anche con l’emittente televisiva “Capri Event”. Nell’ottobre 2019 gli è stato assegnato il Premio Nazionale “Mario Fiore”, giunto alla V edizione, per la sezione dedicata al giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here