Home News Bonus cancellati e quelli confermati per il 2021

Bonus cancellati e quelli confermati per il 2021

6910
0
SHARE

Salta il debutto ufficiale dell’assegno unico non più per il 1° luglio 2021, ma entrerà ufficialmente a regime a partire dalla data del 1° gennaio 2022 allineandosi perfettamente con il nuovo anno fiscale. La data di luglio resta al centro d’importanti novità, prevista in forma graduale la cancellazione delle detrazioni IRPEF e degli altri aiuti legati alle genitorialità suddivisi tra bonus, indennità e premi.

Attraverso l’approvazione della Legge delega n. 46/2021 del 30 marzo, il Parlamento ha predisposto l’avvio di un’unica voce economica di aiuto da destinare alle famiglie, predisponendo l’abolizione di diversi bonus INPS attualmente in vigore. Un passo a metà, in quanto, non ha reso operativa la misura attraverso i decreti attuativi.

La riforma deve allinearsi perfettamente con il riassetto delle detrazioni IRPEF per i figli a carico, nonché degli assegni familiari ANF. Mentre, si prevede la cancellazione degli altri aiuti legati alle genitorialità suddivisi tra bonus, indennità e premi, tra cui:

Assegni e bonus che saranno riconfermati

Misure che dovrebbero essere consumate a partire dall’entrata in vigore dell’assegno unico fissata per il 1° gennaio 2021. Molto probabilmente, resterebbe attive altri aiuti disponibili per le famiglie racchiusi in diverse misure, tra cui;

  • sarà confermato il bonus asilo nido;
  • sarà confermata la carta famiglia;
  • sarà confermato il congedo parentale e così via

 

Assegni e bonus che non saranno riconfermati

  • Non sarà riconfermato l’assegno per le famiglie numerosi con tre 3 figli minori;
  • non sarà riconfermato il bonus bebè;
  • non sarà riconfermato il bonus mamma domani;
  • non sarà riconfermato il Fondo di credito per i nuovi nati;
  • non sarà riconfermato il premio alla nascita.

Altri bonus non confermati

Bonus smartphone – il provvedimento per regolare l’assegnazione del bonus deve essere pronto entro il 2 marzo 2021

Bonus occhiali e lenti a contatto – anche il voucher da 50 euro rischia di saltare. A occuparsi del sussidio dovrebbe essere il ministro alla Salute Roberto Speranza.

Bonus auto elettriche – destinato a famiglie con Isee sotto i 30mila euro. Il ministro dei Trasporti, Enrico Giovannini, ha 30 giorni di tempo per pubblicare le disposizioni.

Bonus rubinetti – fino a 1000 euro per i privati, destinato a chi deve sostituire sanitari e proprio rubinetti per ridurre il consumo di acqua. Il decreto attuativo è atteso entro fine febbraio e a occuparsene dovrebbe essere il nuovo ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleItalia Viva rispetto alla decisione della Consigliera Palmiero
Next articleModa. Al via il count down per la “Fashion Week Napoli 2021”
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here