Home Altri Comuni Cardito, semaforo verde per la maxi kermesse culturale “Suoni e racconti dal...

Cardito, semaforo verde per la maxi kermesse culturale “Suoni e racconti dal Mediterraneo”

667
0
SHARE

CARDITO. Tutto pronto per la I edizione della kermesse culturale denominata “Suoni e racconti dal Mediterraneo”.

IL VIA ALLA RASSEGNA VENERDI’ 9 LUGLIO

Un maxi evento organizzato dal Comune e curata dall’associazione Città Mediterranee, che si svolgerà da luglio a settembre nella splendida e suggestiva cornice del Palazzo Mastrilli di via Roma.

Il via venerdì 9 luglio con lo spettacolo “La musica dei popoli”. Sul palcoscenico il gruppo di Mimmo Maglionico (fiati), accompagnato alla chitarra da Roberto Trenca e alle percussioni da Gabriele Borrelli.

LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO CIRILLO

“Il folto programma di questa edizione – precisa il sindaco Giuseppe Cirillo – è caratterizzato da un prestigioso cartellone di dieci eventi culturali, che rappresentano anche il nostro forte desiderio di tornare alla normalità, dopo una lunga pausa causata dalla pandemica diffusione del Covid-19”. “La musica dei popoli” racconta e canta le storie di ogni cultura, traduce in dolci melodie o indiavolati ritmi, gli amori, le passioni e i sogni di un intero popolo, è l’opera scritta dal popolo stesso. “Pertanto – sottolinea Cirillo – la musica dei popoli propone un viaggio nella nostra storia tradizionale per consegnarlo al presente. Dalle tammurriate alle tarantelle, per srotolare i fotogrammi della nostra comunità contadina e della sua spiritualità laboriosa, ma allo stesso tempo festosa”.

IL FOLTO CARTELLONE

Ma ecco gli altri appuntamenti della rassegna, in programma sempre alle ore 21.  “Je te vurria cantà” (16 luglio), con Pina Giarmanà, Mimmo Napolitano e Antonio Ferraro, “Il cuore che canta” (23 luglio), con Salvo De Rosa, “Io so e ho le prove” (29 luglio), con Giovanni Meola e musiche di Daniela Esposito. Il giorno dopo, invece, sarà la volta di Gigi Savoia con la sua performance “Lo starnuto”. Seguirà lunedì 9 agosto “Punti di vista”. In scena Luigi Credendino. “Napoli in versi e in prosa”, sarà interpretata da Mario Aterrano (3 settembre), mentre il venerdì successivo ci sarà l’attore Egidio Carbone Lucifero con “Gocce di cicuta”. Sabato 11 settembre fari puntati sull’attore Corrado Taranto, che proporrà “Noi …I Taranto”, uno spettacolo che vuole essere una carrellata della lunga e gloriosa carriera del compianto Nino Taranto. Si scopriranno così, attraverso il racconto, lati sconosciuti di quello che fu considerato “il signore della risata”. Il sabato successivo, infine, calerà il sipario sulla manifestazione, con la messa in scena di “Performance”, interpretato da Sergio Di Paola. Ingresso gratuito.   

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleA Mondragone l’esclusivo evento mondiale dell’Antica Distilleria Petrone: 370 bottiglie di Elixir Falernum immerse nei fondali della Sinuessa  
Next article‘Caivano ha fame di calcio’, il grido dei tifosi
Lauree magistrali in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, ed in Scienze Motorie, con Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. Giornalista pubblicista, è corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino” dal 1990. Docente, vicepreside, ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana, addetto stampa per il Centro Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana, ha diretto, tra gli altri, i periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”, collaborando, inoltre, con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Caporedattore della testata online Campania Press.it, collabora con emittenti televisive da oltre un ventennio, curando interviste e servizi. Da svariati anni collabora anche con l’emittente televisiva “Capri Event”. Nell’ottobre 2019 gli è stato assegnato il Premio Nazionale “Mario Fiore”, giunto alla V edizione, per la sezione dedicata al giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here