Home Altri Comuni Paestum, straordinario successo per la kermesse teatrale greca “Medeae…da Euripide in poi”

Paestum, straordinario successo per la kermesse teatrale greca “Medeae…da Euripide in poi”

292
0
SHARE

PAESTUM. Strepitoso successo per lo spettacolo teatrale “Medeae…da Euripide in poi” che, su concessione del Ministero della cultura, si è svolto presso la magica location del Tempio di Nettuno.

Il pubblico ha partecipato con grande entusiasmo all’evento, applaudendo continuamente gli attori che hanno messo in scena la splendida kermesse greca. L’evento è stato organizzato dall’Accademia Magna Graecia & Teatrinedito AMG, nell’ambito della rassegna teatrale estiva “…dal Mito a + ∞”.

LE DICHIARAZIONI

“Uno spettacolo eccellente ed emozionante, che ha valorizzato ancora una volta la cultura e la storia della città di Paestum – sottolinea il sindaco Franco Alfieri (nella foto) – pertanto continueremo su questa strada per “offrire” a residenti e turisti delle piacevoli ed indimenticabili serate con l’intento di far riscoprire il fascino del viaggio nei miti antichi”.    

“Un plauso per la realizzazione dell’evento – sottolinea la regista Sarah Falanga – va all’amministrazione comunale di Capaccio Paestum, alla fascia tricolore Franco Alfieri e alla Soprintendenza del Parco Archeologico di Paestum Velia, alla quale l’Accademia Magna Graecia è legata da un accordo di valorizzazione esclusivo da oltre un decennio.  Quello che più mi affascina – aggiunge Falanga – è il tentativo di giungere, per quanto possibile, alla base di tutte queste tradizioni antiche, non con approccio scientifico, bensì come attrice e regista, con immaginazione e fantasia nutrite tuttavia da un’ampia conoscenza delle condizioni di vita di questa figura”.

LO SPETTACOLO

Lo spettacolo “Medeae…da Euripide in poi”, leggero, lineare e moderno nell’essenza e nella messa in scena, è stato improntato sul viaggio di Medea, dando così la visione globale del ruolo che questo personaggio ha avuto nel corso dei secoli. L’elemento centrale della leggenda di Medea, o meglio quello che era divenuto centrale dopo Euripide, l’infanticidio, era stata un’innovazione del tragediografo ateniese rispetto alla tradizione precedente.

Dopo il 431 avanti Cristo, la rappresentazione euripidea ha esercitato il suo influsso sulle letterature successive. Tutti gli autori di Medea sono stati di supporto al riadattamento del testo.

Ad alternarsi sul proscenio la stessa attrice-regista Sarah Falanga, Christian Mirone, Laura Mammone, Stefano Pascucci, Giusy Paolillo, Virginia Risso, Damiano Agresti, Marco Gallotti, Grazia Russo, Paola D’Ambrosio (violinista), Lorenzo Cacciapuoti e Giulia Guglielmotti.

I costumi sono stati affidati a Leticia Craig, mentre gli effetti sonori sono stati curati da Davide Faraso. Service audio-luci di Global Paestum srls. 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleSANLAISE JAZZ 2021: il Festival che produce!
Next articlePericolo di crollo in via Mercadante, un’intera famiglia evacuata
Lauree magistrali in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, ed in Scienze Motorie, con Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. Giornalista pubblicista, è corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino” dal 1990. Docente, vicepreside, ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana, addetto stampa per il Centro Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana, ha diretto, tra gli altri, i periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”, collaborando, inoltre, con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Caporedattore della testata online Campania Press.it, collabora con emittenti televisive da oltre un ventennio, curando interviste e servizi. Da svariati anni collabora anche con l’emittente televisiva “Capri Event”. Nell’ottobre 2019 gli è stato assegnato il Premio Nazionale “Mario Fiore”, giunto alla V edizione, per la sezione dedicata al giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here