Home News SANLAISE JAZZ 2021: il Festival che produce!

SANLAISE JAZZ 2021: il Festival che produce!

520
0
SHARE

Al Parco San Laise (ex Base Nato di Bagnoli) si tiene, 13-14 e 15 settembre 2021, la terza edizione del SANLAISE JAZZ.

Anche quest’anno, grazie a Fondazione Campania Welfare che, con il sostegno dell’Assessorato all’istruzione e alle Politiche Sociali della Regione Campania, ha reso possibile la
realizzazione di un festival, ideato e diretto da Max Puglia, musicista e già Patron del Bagnoli Jazz Festival.

Una manifestazione che produce, crea, origina, provoca e si consacra una vera e propria kermesse culturale.

Il festival, in collaborazione con il Teatro Palapartenope e la testata giornalistica Ambasciator, nei tre giorni settembrini, presenterà novità che potremmo definire rivoluzionarie.

Il programma:

Il 13 settembre alle ore 21 si parte con gli immancabili HermanosA Virtuoso Guitar trio. I funambolici chitarristi, Nico Di BattistaFrancesco Cavaliere e Max Puglia, saranno alle prese, questa volta, con un repertorio di jazz moderno, la serata, che prende il titolo “many guitars”, svela l’utilizzo di tutti gli strumenti
a corda a disposizione, con un’alternanza on stage che va dal guitar solo al trio, e con Pietro Cantisani come ospite.

Ad aprire il concerto dei tre chitarristi Bandarotta Bagnoli “Street Parade” & Napoli United. Il 14 settembre alle 21.30 i primi ad aprire la serata i Mundurua, sarà poi la volta di Consiglia Licciardi che con l’invasiva ed inventiva elettronica dell’ottimo sassofonista Vito Ranucci reinventa i classici napoletani, violentandoli, piegandoli allo sforzo dello spettatore.

Il 15 settembre alle 21.30, in anteprima, il nuovo spettacolo di Lino Volpe dal titolo “A JAZZ STORY “ Le avventure di Tony Monten”, in sua compagnia il chitarrista Pietro Condorelli ed il sassofonista Gianni D’Argenzio.

A concludere la tre giorni in musica il Giardino dei Semplici “IN JAZZ” con melodie, quali “Miele” e “Mi innamorai”, arrangiate da un quartetto Mainstream jazz capitanato da Sasà Mendoza.

Si assiste ai concerti gratuitamente, ma per partecipare è necessario iscriversi al

Gruppo Facebook : “Bagnoli Jazz Festival”, clicca qui: https://www.facebook.com/groups/bagnolijazzfestival prenotandosi sotto il post del concerto scelto e specificando il numero dei partecipanti. L’accesso è consentito solo con Green Pass.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleCinque giorni alla scoperta dei territori della regione: “Campania stories”
Next articlePaestum, straordinario successo per la kermesse teatrale greca “Medeae…da Euripide in poi”
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here