Home Cronaca Ci lascia Mario Navas: imprenditore, tra i fondatori della zona industriale

Ci lascia Mario Navas: imprenditore, tra i fondatori della zona industriale

1960
0
SHARE

Si è spento questa mattina Mario Navas, papà del vice presidente del Consorzio CSA ASI CAIVANO, Nino Navas.
Mario Navas, noto imprenditore e storico concessionario del marchio Algida, aveva 86 anni.
Ha ancorato la sua vita ai valori del lavoro, del sacrificio, e dell’intraprendenza. È stato uno dei primi concessionari del marchio Algida in Italia ed insieme ad altri imprenditori, agli albori degli anni settanta, è stato tra i fondatori della Zona industriale di Pascarola.

Il suo percorso si è incrociato più volte anche con un appassionato impegno a favore della città di Caivano dove non ha mai risparmiato il suo sostegno alle iniziative del territorio.
Più volte è stato sponsor della Caivanese Calcio e protagonista, accanto a diverse altre figure ancora saldamente nel cuore di tanti cittadini, di quel fermento culturale, sociale, e politico che ha caratterizzato il “periodo d’oro” degli anni ottanta.
I funerali si svolgeranno domani mattina alle ore 9.30 presso la basilica di San Sossio a Frattamaggiore.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleMaschio Angioino e Parco Pausilypon, in programma altri 5 spettacoli
Next articleLa cantante e attrice Anna Capasso ritorna su Rai 2 a “Leggerissima estate”
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here