Home Cronaca La nuova telecamera al prolungamento Scotta eliminata in poche ore

La nuova telecamera al prolungamento Scotta eliminata in poche ore

1501
0
SHARE

Si combatte contro i mulini a vento, una lotta vana dove chi perde sono i cittadini mentre vincono sempre i delinquenti e le persone che quotidianamente inquinano i nostri territori.

Dopo l’abbattimento di diversi pali che sostenevano le telecamere del Patto Terra dei Fuochi nell’ultimo anno, ieri c’è stato il record negativo per Caivano.

Il nuovo palo con la telecamera per la sorveglianza del prolungamento Scotta non è duranto nemmeno 24 ore, montato in mattinata, in serata o in nottata già era stato tagliato. Probabilmente in alcune zone i pali dovrebebro essere di cemento per evitare il taglio.

Il circuito di video telecamere sovvenzionato dalla Stato per 500 mila euro con altri lavori sul territorio, sempre per arginare i roghi tossici doveva essere la soluzione agli sversamenti illegali, ma ad oggi ha prodotto poco o nulla. Si attende anche la comunicazione delle Guardie Ambientali d’Italia che sono quelle preposte alla vigilanza del territorio per capire se la visione delle altre telecamere ha prodotto qualche dato utile per scoprire i colpevoli.

Potrebbe essere un bel colpo arrestare questi malviventi che quotidianamente mettono a repentaglio la salute dei cittadini.

Nel frattempo circola voce che l’amministrazione ha individuato anche una ulteriore associazione di guardie ambientali che da gennaio sarà sul territorio per incrementare la sorveglianza.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here