Home Cronaca Strade senza collaudo e a mezzo servizio e il doppio senso di...

Strade senza collaudo e a mezzo servizio e il doppio senso di via Foscolo

828
0
SHARE

Te manca sempre o sord pa apparà a lira, detto antico ma sempre attuale, anche a Caivano. Già le opere pubbliche al servizio dei cittadini sono sempre più un miraggio, ma poi, quando vengono fatte non vi è nemmeno il completamento.

Negli ultimi anni sono state ‘inaugurate’ ,si fa per dire, tre opere: la pista ciclabile di Sant’Arcangelo, il prolungamento Scotta e le traverse adiacenti la scuola ‘Milani’.

La pista ciclabile ha funzionalità solo nella parte finale perchè protetta dal marciapiede, mentre la prima parte, dalla rotonda fino alla fontanina, è un ‘pezzotto’ perchè, non essendoci mai stato il collaudo, quella parte risulta come strada e quindi niente pista ciclabile.

Il prolungamento Scotta, che collega Caivano con Afragola, ha il solo transito delle automobili; negli anni nulla più è stato fatto, ma senza dubbio risulta incompleta. Si presenta senza marciapiedi e illuminazione, oltre ad essere zona di sversamenti continui di rifiuti di ogni genere.

Il divieto mancante di via Foscolo
Dulcis in fundo, le nuove stradine adiacenti la scuola ‘Milani’. Via Impastato e via Foscolo, furono collegate tra loro con un nuovo sbocco anche su via Garigliano, ma clamorosamente non ci sono segnali stradali, perchè manca il collaudo delle stesse e, pertanto non potevano nemmeno essere aperte al transito.
La cosa grottesca è che le auto che provengono da via Garigliano, scendendo su via Foscolo, non trovano alcun divieto e, una volta in fondo alla strada, su via Colanton Fiore si avvedono che è un senso unico.
Più volte si sono rischiati incidenti e caos durante le uscite degli alunni da scuola.
Pare che, essendo una strada non collaudata dall’ufficio tecnico non possa essere oggetto di intervento della Polizia locale.
 
Ad oggi non si comprende come sia possibile tutto ciò, di chi sia la responsabilità e quale sia il motivo per cui  le opere pubbliche, una volta iniziate non vengano terminate.
Ma anche questa è Caivano!
Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleLa violenza è l’ultimo rifuglio degli incapaci, l’evento alla Cilea Mameli
Next articleTari 2021, bollette in ritardo. La prima scadenza sarà a dicembre
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here