Home Cronaca Vandalizzata sede di ‘Un’Infanzia da Vivere’. Borrelli (Europa Verde) e Simioli: “Gesto...

Vandalizzata sede di ‘Un’Infanzia da Vivere’. Borrelli (Europa Verde) e Simioli: “Gesto criminale

629
0
SHARE

Parco Verde di Caivano, vandalizzata sede di ‘Un’Infanzia da Vivere’. Borrelli (Europa Verde) e Simioli: “Gesto criminale, solidarietà e pieno sostegno ai volontari della Onlus che combattono la camorra in prima linea insieme a noi. Nessuna tregua nella lotta alle piazze di spaccio”

“Si sono introdotti nella sede dell’Associazione in Viale Margherita a Caivano e dopo aver scassinato la porta d’ingresso hanno dato fuoco a un cassonetto e sparso rifiuti ovunque.

Così si è presentata la sede di ‘Un’Infanzia da Vivere’ del Parco Verde di Caivano al suo fondatore, Bruno Mazza, il 1° gennaio 2022.

E’ impossibile pensare a una semplice ‘bravata’ dopo l’episodio accaduto lo scorso mese di ottobre in cui sono stati dati alle fiamme i pulmini donati all’Associazione per accompagnare i bambini del Parco alle strutture ricreative.

Triste vicenda che evidenzia il disprezzo dominante contro i presidi di legalità e normalità nelle zone a forte radicamento delinquenziale.

Ma ciò non deve indebolire l’impegno di chi combatte per offrire opportunità ai più giovani contro le regole della barbarie criminale, anzi, questi episodi devono rendere ancora più determinate l’opera di contrasto.

 

Pertanto vogliamo esprimere solidarietà e sostegno ai volontari ‘Un’Infanzia da Vivere’ affinché non si lascino intimidire da logiche perverse e retrograde come quelle malavitose.

Per quanto ci riguarda, continueremo a combattere le piazze di spaccio e di morte fino a quando la presenza dei clan e dei loro complici non sarà debellata in modo radicale”.

Lo hanno detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, e il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here