Home News Variante Omicron: i sintomi principali. I dati aggiornati

Variante Omicron: i sintomi principali. I dati aggiornati

2721
0
SHARE

Crescono in modo esponenziale i contagi e aumenta la necessità di ricorrere a tutte le precauzioni necessarie al fine di difendersi dal virus. La vairante Omicron, di orgine africana, sembra essere la più contagiosa rispetto alle altre varianti alfa a delta, anche se presenta dei sintomi facilmente riconducibili ad una semplice influenza. Sono proprio questi fattori a spingere i cittadini a recarsi in farmacia e a richiedere un tampone, ma la paura sta generando un’isteria collettiva. Ecco perché è necessario informarsi adeguatamente al fine di prevenire caos.

Omicron, sintomi principali individuati:

  • Naso che cola e stanchezza: al momento sono questi i sintomi che vengono associati più di frequente alla variante Omicron del coronavirus SarsCoV2, ma i dati in proposito sono ancora preliminari e molto pochi.

La ricerca britannica condotta dal King’s College di Londra

I primi arrivano dalla ricerca britannica pubblicata sul British Medical Journal e condotta dal King’s College di Londra in collaborazione con l’azienda Zoe, impegnata in studi epidemiologici sulla pandemia di Covid-19. Non ci sono ancora ulteriori ricerche scientifiche adeguate poiché il caso è ancora in atto.

Cinque sintomi della variante Omicron

Secondo la ricerca sarebbero cinque i sintomi principali: naso che cola, mal di testa, senso di affaticamento, starnuti e mal di gola. Gli stessi autori dell’articolo rilevano che si tratta solo di prime indicazioni e molto parziali, basate sui casi positivi osservati a Londra, dove la variante Omicron è molto più diffusa che nel resto della Gran Bretagna.

Gli altri sintomi

Il governo britannico ha poi aggiunto alla lista febbre, tosse e perdita di olfatto e gusto, sebbene questi sintomi siano più associati alla variante Alfa. Tosse, senso di stanchezza e naso che cola sono, in quest’ordine, i sintomi indicati dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti (Cdc), secondo i quali la perdita di gusto e olfatto sarebbero meno diffusi.

Ovviamente si tratta di dati perventi dall’osservazione sui pazienti positivi e non ancora sugli studi scientifici che necessitano di tempo adeguato e di pubblicazioni successive.

Siamo nel pieno dell’emergenza, per ora, dati parziali

«E’ prematuro parlare di sintomi perché non ci sono ancora dati affidabili pubblicati» anche per il virologo Francesco Broccolo, dell’Università di Milano Bicocca.  Quello che invece indicano i dati provenienti da Scozia e Nord Europa, prosegue il virologo, è che «i casi provocati dalla variante Omicron sono associati a un’ospedalizzazione decisamente inferiore, stimata due terzi in meno, ma non è chiaro se questo si debba alla copertura vaccinale o a una minore reale virulenza della Omicron», ha aggiunto riferendosi a caratteristiche del virus come:

maggiore trasmissibilità, fuga dagli anticorpi neutralizzanti generati dal vaccino e maggiore capacità di replicarsi

Per ora i dati parlano chiaro:

In ITALIA

Dati aggiornati all’ 8 gennaio 2022

Nuovi casi
197.552 
Ieri: 108.304
Decessi
184 
Ieri: 223
Positività
16.2% 
Ieri: 22%
Vaccinati
77.3%
Ieri: 77.3%
Attivi
1.818.893 
+144.822
Ospedalizzati
16.487 
+397
Intensiva
1.557 
+58
Tamponi
1.220.266
+728.094
 Un anno fa (08 gennaio 2021)
Nuovi casi
17.533
Decessi
620
Positività
12.5%
Vaccinati
0%
Attivi
570.389
Ospedalizzati
25.900
Intensiva
2.587
Tamponi
140.267

 

In Campania:

Campania
Totale
677.640
+13.364
Attivi
150.390
+8.592
Decessi
8.571
+9
Ricoveri
1.035
+36
Positività
11.22%
Intensiva
74
+4
Vaccinati
4.265.983
73.73%
Tamponi
119.138
+61.568

 

Comuni in provincia di NAPOLI: 

 

🔹️2.420 POZZUOLI (NA)
🔹️2.178 CASORIA (NA)
🔹️1.939 TORRE DEL GRECO (NA)
🔹️1.698 POMIGLIANO D’ARC0 (NA)
🔹️1.455 ARZANO (NA)
🔹️1.347 NOLA (NA)
🔹️1.335 SANT’ANASTASIA (NA)
🔹️1.238 MARIGLIANO (NA)
🔹️1.155 SOMMA VESUVIANA (NA)
🔹️1.137 CASTELLAMMARE DI STABIA (NA)
🔹️1.131 CASALNUOVO DI NAPOLI (NA)
🔹️1.073 ACERRA (NA)
🔹️998 AFRAGOLA (NA)
🔹️983 OTTAVIANO (NA)
🔹️875 TORRE ANNUNZIATA (NA)
🔹️819 PALMA CAMPANIA (NA)
🔹️798 VOLLA (NA)
🔹️794 QUARTO (NA)
🔹️781 SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
🔹️755 CAIVANO (NA)
🔹️746 TERZIGNO (NA)
🔹️728 QUALIANO (NA)
🔹️687 SANT’ANTIMO (NA)
🔹️668 BRUSCIANO (NA)
🔹️613 SAVIANO (NA)
🔹️610 BOSCOREALE (NA)
🔹️572 CICCIANO (NA)
🔹️515 POMPEI (NA)
🔹️467 SANT’ANTONIO ABATE (NA)
🔹️446 POGGIOMARINO (NA)
🔹️433 GRAGNANO (NA)
🔹️425 PIANO DI SORRENTO (NA)
🔹️387 BACOLI (NA)
🔹️379 CARDITO (NA)
🔹️334 SANTA MARIA LA CARITA’ (NA)
🔹️324 CIMITILE (NA)
🔹️309 CASTELLO DI CISTERNA (NA)
🔹️294 MARIGLIANELLA (NA)
🔹️283 META DI SORRENTO (NA)
🔹️271 SAN VITALIANO (NA)
🔹️247 ISCHIA (NA)
🔹️243 VICO EQUENSE (NA)
🔹️224 ROCCARAINOLA (NA)
🔹️219 CASANDRINO (NA)
🔹️207 SCISCIANO (NA)
🔹️200 FORIO D’ISCHIA (NA)
🔹️195 SORRENTO (NA)
🔹️183 STRIANO (NA)
🔹️170 CAMPOSANO (NA)
🔹️169 SANT’AGNELLO (NA)
🔹️165 MASSALUBRENSE (NA)
🔹️152 TUFINO (NA)
🔹️141 BARANO (NA)
🔹️139 CASAMARCIANO (NA)
🔹️115 SAN PAOLO BEL SITO (NA)
🔹️109 ANACAPRI (NA)
🔹️105 VISCIANO (NA)
🔹️89 CARBONARA DI NOLA (NA)
🔹️89 COMIZIANO (NA)
🔹️81 AGEROLA (NA)
🔹️80 CASAMICCIOLA (NA)
🔹️68 PROCIDA (NA)
🔹️56 PIMONTE (NA)
🔹️55 CAPRI (NA)
🔹️50 LIVERI (NA)
🔹️41 LACCO AMENO (NA)
🔹️21 SERRARA FONTANA (NA)

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleStop ai prodotti plastica non biodegradabile e non compostabile
Next articleCaivano nuovamente senza comandante dei vigili. Il dott. Postiglione in pensione
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here