Home Altri Comuni Angela Iannotta ascoltata dal pm. Processo Arcella, prossima udienza il 14 giugno

Angela Iannotta ascoltata dal pm. Processo Arcella, prossima udienza il 14 giugno

1345
0
SHARE

Novità sul fronte legale, per il caso di Angela Iannotta, che sarà sottoposta in tempi brevissimi a visita medico legale di parte nell’Ospedale Civile di Caserta dove è ricoverata ancora in gravi condizioni di salute ed in pericolo di vita. Al vaglio dei legali di Angela anche la posizione del direttore sanitario della Clinica Villa del Sole di Caserta.

Nuovi risvolti caso Angela Iannotta

Dopo che nei giorni scorsi il Pubblico Ministero presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la dottoressa Valentina Santoro, ha sottoposto celermente ad interrogatorio, alla presenza della polizia giudiziaria, Angela Iannotta, accogliendo la richiesta della giovane donna di essere ascoltata personalmente (dopo che la stessa aveva fatto depositare dai suoi legali una seconda denunzia querela; la prima à stata quella fatta depositare dal marito ) e dopo che il Procuratore della Repubblica ha inviato dei propri consulenti chirurghi e medici legali per visitarla nell’ospedale di Caserta dove è tuttora ricoverata (reparto Grossi Traumi Chirurgici) e ha fatto acquisire ulteriore ed attuale documentazione sanitaria, adesso i difensori della persona offesa, gli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo fanno delle ulteriori mosse difensive.

Caso Angela Iannotta, la difesa 

Gli avvocati Crisileo hanno nominato dei consulenti chirurghi e dei medici legali di parte, per far visitare la loro assistita Angela ed avere un quadro completo sulle condizioni di salute della giovane donna.

Il collegio medico legale multidisciplinare, nominato dai legali di Angela Iannotta sarà presieduto da un professore universitario di Chirurgia e da altri componenti esperti che lo affiancheranno, tra cui degli specialisti in medicina legale, tutti già consulenti di vari procure italiane, che hanno al loro attivo una consolidata esperienza e di cui, al momento, non sono stati resi noti i nomi, per volere espresso della difesa di Angela Iannotta.

La posizione del medico Stefano Cristiano

Il chirurgo bariatrico Stefano Cristiano (che come è noto attualmente è iscritto nel registro degli indagati per l’ articolo 590 sexis c.p. “ lesioni colpose gravissime in ambito sanitario”) e che – come risulta dall’organigramma pubblicato su internet – è responsabile del Reparto Chirurgia Generale della Clinica Villa del Sole di Caserta, potrebbe chiedere, di farsi interrogare alla presenza del proprio difensore di fiducia, l’ avvocato Claudio Davino del Foro di Napoli che, peraltro, lo assiste nel processo dinanzi al Tribunale di Nola dove è imputato per omicidio colposo (insieme ad un altro suo collega medico chirurgo dottor Carlo Casillo) per la morte di Raffaele Arcella.

Prossima udienza il 14 giugno 

La famiglia Arcella si è costituita parte civile con l’avvocato Fernando Maria Pellino e la cui prossima udienza dibattimentale è stata fissata  per il prossimo 14 giugno, dinanzi al Giudice dottoressa Alessandra Zingales.

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleMastella presenta la struttura organizzativa di “Noi di Centro”, presente la delegazione di Caivano
Next articleDomani al Parco Verde il procuratore generale di Napoli, Luigi Riello
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here