Home Cronaca Pezzotto sul contatore e condizioni igieniche precarie, guai per una attività caivanese

Pezzotto sul contatore e condizioni igieniche precarie, guai per una attività caivanese

3995
0
SHARE

Il titolare di una attività caivanese di trasformazione e produzione di alimenti è stato denunciato per furto di energia elettrica (624 e 625 C.p.) ed errata prassi operativa in materia di igiene e di applicazione dei principi del sistema HACCP.

In una operazione congiunta della Polizia Locale con una pattuglia col comandante Espedito Giglio unitamente al personale medico dell’Asl Napoli 2 Nord e personale verificatore di E-Distribuzione è stata fatta verifica presso una attività caivanese.

All’interno sono state identificate due persone, il titolare e un collaboratore intenti alla lavorazione di un composto alimentare.

I responsabili dell’Asl hanno verificato che il laboratorio si presentava in precarie condizioni igieniche comminando una sanzione di 2000 euro, inoltre nello stesso momento i verificatori di E-Distribuzione accertavano un magnete collocato sul contatore dell’energia elettrica che influenzava la registrazione dei consumi fino a -85%.

I tecnici dopo aver sequestrato il vecchio contatore ne hanno istallano uno nuovo, mentre i responsabili dell’Asl, visto che col distacco dell’energia elettrica i prodotti che si stavano lavorando non potevano più essere conservati in frigo e preventivato l’imminente rischio di deperimento degli stessi, circa 300 kg di prodotti,  li hanno spediti ad una ditta per essere distrutti.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here