Home Cronaca Bonus dal Decreto Aiuti, ecco tutte le novità per il 2022

Bonus dal Decreto Aiuti, ecco tutte le novità per il 2022

2469
0
SHARE

Approvato il Decreto Aiuti dal Presidente del consiglio, Mario Draghi, che dal 2 maggio ha introdotto nuovi bonus. Gli aiuti sono destinati agli italiani che hanno maggiori difficoltà ad affrontare spese in seguito all’elevatoDecret aumento dei prezzi di luce e gas, oltre al caro prezzi causati dall’inflazione. 

Ecco quali sono i nuovi bonus: 

  1. Bonus Bollette 
  2. Bonus 220 Euro per il caro prezzi
  3. Bonus Trasporti

 

Bonus bollette 2022

Si tratta in realtà di un bonus sociale, che offre uno sconto sulla bolletta di luce e gas, introdotto da quest’anno, dopo lo scoppio della guerra in Ucraina, e il conseguente aumento del costo delle materie prime che si è riversato sulle bollette che sono arrivate a raggiungere cifre da capogiro. Il bonus sociale sarà applicato per tutto l’anno solare. Inizialmente era destinato alle famiglie con un ISEE uguale o inferiore a 8.000 euro, mentre ora è esteso ai nuclei familiari, la soglia aumenta a 20.000 euro nel caso in cui sono famiglie numerose con 4 figli a carico. 

Per ottenere il bonus sarà necessario compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica ogni anno, oltre al calcolo dell’ISEE per effettuare la domanda. Il limite sarà stabilito da ARERA che il 30 giugno 2022 determinerà le agevolazioni nel limite della disponibilità concessa. 

 

Bonus 200 Euro per il caro prezzi

Il bonus 200 Euro è una misura rivolta a ridurre l’impatto che l’aumento dei prezzi stanno avendo sulle famiglie italiane per l’inflazione attuale e a differenza del bonus bollette luce e gas, si tratta di un aiuto nuovo, che ancora non è stato chiarito nelle modalità di erogazione. Per ora sappiamo che riguarderà tutte le persone con un reddito pari o inferiore a 35 mila euro lordi annui e questo ammontare sarà direttamente aggiunto in busta paga.

Tra le categorie coinvolte, oltre ai lavoratori dipendenti, ci saranno anche i:

  • Pensionati
  • Lavoratori stagionali
  • Collaboratori domestici
  • Lavoratori autonomi 
  • Coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza
  • Disoccupati, anche se non per tutti, solo per coloro che ricevono una indennità
  • Il bonus esclude le persone che percepiscono un assegno sociale

Bonus trasporti

Per tutte le categorie precedentemente elencate, si potrà aggiungere anche il bonus trasporti, includendo anche coloro che abbiano un reddito lordo inferiore ai 35mila euro, e consiste nell’erogazione di 60 euro per coprire parzialmente o totalmente il prezzo di un abbonamento per l’acquisto di un abbonamento di qualsivoglia tipologia, per usufruire dei trasporti pubblici.

In termini fiscali, il bonus trasporti sarà necessario indicarlo sul modulo 730 della dichiarazione dei redditi. Infine, i 60 euro dovrebbero essere concessi sotto forma di voucher d’acquisto.

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleServizio civile, pubblicate le graduatorie
Next articleGli studenti del Durante si aggiudicano il secondo posto a Sanremo. Due sono di Caivano…
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here