Home News Incontro al comune per ridurre la tassa dei ‘mercatali’, uguale per tutti

Incontro al comune per ridurre la tassa dei ‘mercatali’, uguale per tutti

524
0
SHARE

Il Presidente Vincenzo Del Prete dell’associazione INSIEME PER FEDERICO DEL PRETE (storica associazione per i diritti dei lavoratori intitolata a Federico che ha lottato per i diritti degli ambulanti e medaglia valor civile nel 2009) insieme ad una delegazione di ambulanti del mercato di Caivano è stata ricevuta, lunedì pomeriggio, dalla Commissione Finanze presso il comune di Caivano del presidente Antonio De Lucia con i  componenti: Antonio Perrotta, Pippo Ponticelli, Antonella Monfrecola, Luigi Padricelli e Maria Falco, oltre all’assessore Pasquale Mennillo.

Del Prete alla commissione in comune
E’ stato richiesto questo appuntamento perchè alcune tariffe sono state aumentate per i mercatali con postazione al mercato di Caivano e inoltre dal 1 aprile dovrà essere applicata la nuova tassa per il suolo pubblico, Canone Unico Patrimoniale dopo che il governo ha esonerato i pagamenti di gennaio, febbraio e marzo per favorire i commercianti dopo le difficoltà legate alla pandemia.
Il rilancio del settore si deve praticare con azioni concrete che portino a condizioni sostenibili e favorevoli per questa categoria anche in nome della libera concorrenza e per dare la possibilità a tutti di operare serenamente.
 

La storia della tassazione per il mercato di Caivano

Le categorie di venditori al mercato sono tre:

Alimentari

Non alimentari

Spuntisti (operatore occasionale che occupa un posto non occupato)

Tasse

Inizialmente si pagava la TOSAP (solo occupazione spazio), ogni esercente pagava circa 0,15 € al metro quadrato/giorno da moltiplicare per 45 (postazione solo per il lunedì) o per 90 (postazione occupata anche il giovedì). Con l’aggiunta di 13,62 € all’anno suddiviso per i giorni e per i metri quadri.

Successivamente, anche con l’amministrazione Monopoli la TOSAP passa a 0,24 € al metro quadrato/giorno e venne fatta distinzione tra Alimentari e non alimentari per quanto riguarda la TARSUG /TARIG con i primi che pagavano 38,40 € al metro quadrato/giorno e i secondi 13,62 € al metro quadrato/giorno.

Da quest’anno la tassa dell’occupazione del suolo pubblico e quella della tassa rifiuti è stata accorpata e si chiama CUP (canone unico patrimoniale) e l’amministrazione comunale ha proposto le seguenti tariffe non uguali per tutti:

Alimentari 0,160 € al mq/giorno;

Non alimetari 0,135 € al mq/giorno;

Spuntisti 1,60 € al mq/giorno.

L’incontro di ieri è servito per i mercatali a lasciare richieste messe a verbale e sono le seguenti:

Caivano essendo un comune che rientra nella fascia 30 mila abitanti fino ai 100 mila abitanti, tariffa di 13,5 centesimi al mq per tutti, assegnatari alimentari e non alimentare e per gli spuntisti senza fare discriminazioni.
È stato inoltre chiesto all’ Amministrazione di collaborare con l’ ANCI per poter chiedere al Premier Mario Draghi l’esonero per tutto l’anno 2022 della tassa, facendo presente il disagio che sta vivendo la categoria degli ambulanti.
 
 
 
Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleDomani i 4 plessi della scuola De Gasperi resteranno chiusi
Next articleLa casa editrice LFA Publisher al Salone Internazionale del Libro di Torino
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here