Home Altri Comuni Al museo “Cam” di Casoria cala il sipario sulla rassegna di incontri...

Al museo “Cam” di Casoria cala il sipario sulla rassegna di incontri letterari

654
0
SHARE

Al Cam di Casoria è calato il sipario sulla Rassegna di incontri letterari “Incontri al CAM”, promossa dall’associazione culturale “La Fonte delle Muse”, in collaborazione con il CAM Casoria Contemporary Art Museum.

L’importante iniziativa è stata curata da Gennaro Castaldo (presidente dell’associazione culturale “La Fonte delle Muse”). Gli incontri si sono svolti intorno ad alcune “parole chiave”: Versi, Sguardi, Voci, Testimonianze, Discorsi, Frammenti, Vite e Racconti.

L’obiettivo è stato quello di mettere in risalto talenti esordienti e stimati scrittori del panorama campano e nazionale con incontri mensili, creando occasioni di confronto e dibattito.

Il pubblico assiduo e numeroso è stato prevalentemente composto da studenti, attraverso la collaborazione con le scuole secondarie di secondo grado dell’area Nord di Napoli.

Tra gli istituti partecipanti anche il liceo statale “Niccolò Braucci” di Caivano (indirizzi scientifico, scienze umane, linguistico e scienze applicate), l’Isis “Sereni” di Afragola-Cardito, l’Isis “Pertini” di Afragola e il liceo classico e delle scienze umane “Durante” di Frattamaggiore. Gli incontri sono stati moderati da docenti e giornalisti.

LE DICHIARAZIONI

“Con questo progetto – spiega Gennaro Castaldo (nella foto in alto) – abbiamo voluto creare un’occasione di rinascita culturale sul territorio a nord di Napoli e dare la possibilità alle giovani generazioni di riscoprire la bellezza della lettura e dell’arte. Tra l’altro è il primo esempio di un’importante partnership con il Museo CAM di Casoria, che prevede in futuro altre autorevoli iniziative, che stiamo già progettando. Nel fitto programma di poesia, letteratura, filosofia, storia e saggistica, ritroviamo i nomi di Giuseppe Ferraro, Lucio Saviani, Rosanna Russo, Stefano Cazzato, Nicola Vacca, Marcello Altamura, Vincenzo Fiore, Bruno Di Pietro, Monia Gaita, Antonietta Gnerre, Prisco De Vivo, Giuseppe Russo, Nino Leone, Agostino Ragosta”.

Fondamentale è stata la cooperazione con le realtà del territorio – sottolinea Antonio Manfredi, direttore del Museo CAM – abbiamo accettato con entusiasmo ed immenso piacere la proposta culturale dell’amico Gennaro Castaldo. Ѐ stata davvero una rassegna letteraria molto interessante, un progetto di grande spessore, che ben si inserisce nella filosofia del nostro Museo, che intende valorizzare le eccellenze e la qualità”.

“Partecipare a questa iniziativa – commenta l’alunna Maria Bencivenga – ci ha permesso di avvicinarci al mondo letterario e di confrontarci con scrittori e giornalisti”. “Ognuno di noi si è cimentato nella conoscenza e nell’approfondimento di temi di attualità o di saggistica – aggiunge Valeria Marchese – è stato molto interessante scoprire testi diversi da quelli scolastici”.

L’importante esperienza ha creato un perfetto connubio tra arte, musica e letteratura, avvicinando le giovani generazioni ad una prospettiva del mondo fatta di riflessione e sensibilità.

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous article“Bambini Simpatici e Speciali”, lo spettacolo solidale al Lendi
Next articleReferendum 2022: si vota il 12 giugno, con un cambio di sede elettorale
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here