Home Cronaca Stop Biocidio Caivano: ‘le istituzioni non ci ascoltano!’

Stop Biocidio Caivano: ‘le istituzioni non ci ascoltano!’

508
0
SHARE

(Comunicato) Dopo il macchiettistico show, di qualche tempo fa al campo rom di via Cinquevie in prossimità dell’ex bene confiscato Villa Moccia, con la presenza delle autorità Prefettizie e Locali, nonchè l’euforia manifestata attraverso i social per mostrare in maniera propagandistica la fantomatica soluzione legata agli abbandoni illegali e ai roghi tossici, IERI VI E’ STATO L’ENNESIMO ROGO TOSSICO al suddetto campo rom, dove sono andati bruciati quintali di rifiuti di vario genere, ordine e grado avviluppati in consistenti fiamme e producendo una coltre densissima di fumo nero,che ha rilasciato nell’aria sostanze nocive per la salute dei cittadini.

Noi, attivisti del comitato “Stop Biocidio Caivano”, da sempre impegnati nell’attività di controllo del territorio, abbiamo protocollato ben TRE ESPOSTI nel giro di un anno, al Comune di Caivano, indirizzandoli al Sindaco, all’Assessore all’Ambiente, al Responsabile Tutela Ambientale e al Comando Vigili urbani, denunciando la gravissima situazione di illegalità in quell’area campestre  e segnalando continui sversamenti illeciti di varie tipologie di rifiuti.

Ad oggi,non avendo visto nessun impegno e risultato, quindi praticamente nulla da parte dei soggetti istituzionali comunali sopramenzionati, ai fini della prevenzione e del controllo per scongiurare ogni incidente, che portasse ad un ennesimo rogo tossico a Caivano, la situazione rimane invariata in maniera drammatica e tragica per il territorio e la comunità caivanese.

Anzichè fare tanta propaganda comunicativa e mediatica, con il tentativo ambiguo di influenzare l’opinione pubblica per fini di misera visibilità, gli attivisti del comitato Stop Biocidio Caivano reputano, che tutti i soggetti istituzionali e amministrativi comunali debbano IMPEGNARSI SERIAMENTE E GIUDIZIOSAMENTE, passando una volta e per tutte alle azioni fattive e concrete, PER LA DEFINITIVA SOLUZIONE DELLE PROBLEMATICHE AMBIENTALI IN ESSERE, CHE RIGUARDANO GLI ABBANDONI ILLECITI E I ROGHI TOSSICI.

Stop Biocidio Caivano – Domenico Laurenza

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleCovid, arriva la variante Omicron 5. Boom di contagi in poco tempo
Next articleA Villa di Briano l’Osmtj con il Patriarca di Israele per le investiture e le consegne delle spade
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here