Home Cronaca Ripulito l’ingresso del Parco Verde, abbattuto il presepe in muratura

Ripulito l’ingresso del Parco Verde, abbattuto il presepe in muratura

2812
0
SHARE

Sono terminati i lavori all’ingresso del Parco Verde, dove dopo tre giorni, è stato abbattuto il presepe in cemento realizzato nell’ultimo periodo da alcuni residenti e

2022

Da diverso tempo il neo capitano dei carabinieri, Antonio Cavallo, aveva richiesto ai tecnici del comune di ripristinare la zona, e nel fine settimana scorso, con una ditta incaricata dal comune di Caivano, sono iniziati i lavori.

L’ingresso del Parco Verde non è mai stato così ordinato e pulito e andando a spulciare le foto degli ultimi dieci anni, abbiamo carpito il cambiamento che si è voluto dare ad una zona sempre al centro dei riflettori.

E’ tornato il decoro urbano in quella porzione di paese, con la speranza che iniziative come il presepe o altre volontà dei liberi cittadini possano essere fatte secondo legge e con regolare permesso.

Ecco il cambiamento negli anni:

2008
2011
2015
2017
2020
2022
Ottobre 2022
Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articlePiano assunzionale: l’amministrazione tira dritto
Next articleIL PROGETTO. “Azienda Ho.Re.Ca. Cardioprotetta”: è l’iniziativa di sensibilizzazione lanciata da “Lamberti Food”
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here