Home Primo piano E’ una SuperCaivanese, a Bacoli finisce 2-1

E’ una SuperCaivanese, a Bacoli finisce 2-1

632
0
SHARE

Rione Terra: Navarra, Petrone ( 55’ Della Monaco), Illiano (1’ s.t.Gallo), Cirino, Grella, Amabile, De Filippis, Granata, Lucignano (62’ Scherillo), Di Matteo (71’ Costagliola), Barletta. All.: Monaco

Boys Caivanese: Buonocore, Cerchia, Criscito, Pepe (75’ Iodice), De Chiara (83’ Capasso), Golino, Puca (67’ Laurenza), Silvestre (51’ Mellone), Fucito, Mennillo (75’ Granata), Desiato. All.: Dello Margio

Arbitro: Pietro Di Muro di Salerno. Assistenti: Rega di Nola e Freda di avellino.

Reti: 33’ Barletta, 43’ Criscito (rig.), 79’ Fucito

Ammoniti: De Chiara, Granata, Iodice, Cerchia, mister Dello Margio, accompagnatore Zampella (Boys Caivanese; Illiano, Granata, Lucignano, Barletta, Amabile, Gallo, De Filippis (Rione Terra)

Espulsi: al 86’ Granata, il dirigente Volpe e il vice allenatore Migliorato del Rione Terra.

Bacoli – In una gara molto equilibrata la Boys Caivanese riesce ad espugnare il Chiovato di Baia grazie ad una rete di Fucito a 10’ dal termine. Primo tempo abbastanza sottotono da parte delle due squadre, ma si va negli spogliatoi con una rete per parte, nella ripresa gara spigolosa con tante recriminazioni, ammoniti ed espulsi nella panchina di casa.

Primo tempo – Il Rione Terra ha un buon possesso palla nei primi minuti con i ragazzi di mister dello Margio attenti alle ripartenze, proprio al 16’ su un lancio per Pepe, c’è la prima azione dubbia: il numero 4 giallo verde viene platealmente strattonato in area e cade, per l’arbitro è tutto regolare.

La trama di gioco dei padroni di casa è sempre più incisiva e al 28’ serve il miracolo di Buonocore per tenere la gara sul pari, ben servito Di Matteo nel cuore dell’area, calcia a botta sicura a mezza altezza, ma il n1 caivanese si allunga e smanaccia il pericolo.

La pressione dei ragazzi di mister Monaco trova i frutti al 33’ dopo aver guadagnato un angolo. E’ ancora Di Matteo a calciare nel cuore dell’area, difesa imbambolata e salta indisturbato Barletta che insacca di testa.

Quando il primo tempo sembra ormai terminato, in una azione confusionaria in area di casa, arriva, al 43’ un tocco di mani di un difensore e il penalty concesso dal sign. Di Muro. Glaciale come sempre Criscito che spiazza il portiere mettendo il pallone a sinistra.

In pieno recupero una azione di rilievo per parte: al 46’ Lucignano scappa sul fino del fuorigioco e in area spostato a destra, sbaglia l’ultimo passaggio, con De Chiara che recupera. Al 48’ è Puca a essere pericoloso, spostato questa volta al centro, prova la conclusione a giro, palla che esce di poco alta sulla traversa.

Secondo tempo – I gialloverdi partono meglio e al 7’ c’è una pregevole azione di gioco da sinistra verso destra, palla che arriva sui piedi di Mennillo al limite dell’area, conclusione a lato.

La seconda indecisione dell’arbitro al minuto 11’, bravo Puca a scappare sull’out sinistro, appena in area, viene colpito alla caviglia da un difensore, ma l’arbitro lascia proseguire.

Rione Terra vicino al gol al 15’ con Barletta che in area, spostato a sinistra, probabilmente si libera con una manata, converge al centro e lascia partire un tiro a giro da dimenticare.

Al 27’ c’è il preludio al gol: da azione di calcio d’angolo la sfera arriva sui piedi di Fucito fuori area, conclusione mancina fuori di un paio di metri. Il vantaggio, però, è nell’area, al 34’ azione magistrale con Laurenza che serve Iodice che innesca De Chiara in sovrapposizione, palla dietro per l’accorrente Fucito che non sbaglia, sinistro a incrociare che non lascia scampo a Navarra.

Nel finale è bagarre per un fallo di mano in area gialloverde l’arbitro non ravvede infrazione e scattano vibranti proteste, a farne le spese due componenti della panchina di casa oltre a Granata.

Dop sette minuti di recupero c’è solo il brivido per due punizioni per i padroni di casa dal limite, ma a festeggiare è la Boys insieme ai tanti tifosi nel settore ospiti.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here