Home Cronaca Università degli Studi Suor Orsola Benincasa: “L’effettività del merito e la tutela...

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa: “L’effettività del merito e la tutela dei cervelli made in Italy”

471
0
SHARE

L’augurio del Rettore Lucio d’Alessandro per le importanti sfide che attendono il neo Ministro dell’Università e della Ricerca Anna Maria Bernini.

Ho appreso con soddisfazione la nomina della professoressa Anna Maria Bernini alla guida di un Ministero fondamentale per il futuro del nostro Paese come quello dell’Università e della Ricerca. Il suo profilo accademico, unito alla sua lunga esperienza politica ed anche specificamente ministeriale, ci offre assoluta garanzia della presenza delle necessarie competenze ed esperienze per lo svolgimento dell’importante lavoro che la attende”.

Così Lucio d’Alessandro (nella foto di copertina), Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e vicepresidente del CNR, commenta la nomina di Anna Maria Bernini  “collega dell’Università di Bologna” alla guida del Ministero dell’Università e della Ricerca.

Sappiamo bene che tra le missioni fondamentali del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ci sono l’istruzione e la ricerca e saranno fondamentali per il nuovo Ministro sia il dialogo costruttivo con le Università e i numerosi enti di ricerca del nostro Paese sia il dialogo con gli altri Ministeri chiave per la realizzazione del PNRR come quelli dell’Ambiente, dell’Istruzione, della Cultura e del Turismo”. Un compito nel quale, come spiega d’Alessandro, “le Università italiane e i numerosi e prestigiosi enti di ricerca del nostro Paese, che rappresentano un patrimonio di competenze straordinario, sono pronti ad aiutare in ogni modo possibile il nuovo Ministro per provare a rispondere alle urgenti sfide internazionali che ci attendono”.

Quanto ad uno dei temi di cui più si è discusso nelle ultime ore che è quello di alcune nuove denominazioni dei Ministeri il Rettore d’Alessandro, che in seno alla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane coordina il lavoro degli Atenei non statali, ricorda che sul “merito” proprio Anna Maria Bernini nella scorsa legislatura aveva presentato un importante disegno di legge per nuove disposizioni “in materia di sostegno alle giovani generazioni”.

“Il punto fondamentale, però, chiarisce, d’Alessandro, “è che per premiare giustamente il merito bisogna intervenire per far competere tutti i giovani del nostro Paese, da Nord a Sud, con le stesse possibilità e da questo punto di vista mi aspetto che il Ministro Bernini sappia rendere sempre più effettivo il diritto allo studio”.

L’ultimo auspicio di d’Alessandro è per la ricerca. “I nostri migliori cervelli vanno tutelati così come si farà giustamente con i migliori prodotti del nostro made in Italy – evidenzia il Rettore – perché è giunto il tempo di provare a frenare quella fuga continua di cervelli all’estero che per l’Italia rappresenta un grave e doloroso impoverimento”. I nostri migliori giovani, conclude d’Alessandro, “possono e debbono arricchire le loro competenze anche a livello internazionale ma poi bisogna fare in modo che per loro sia possibile e conveniente valorizzare in Italia la loro alta formazione”.

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleIL SUMMIT. Centri commerciali: si terrà a Milano l’incontro dei vertici nazionali sul caro energia
Next articleRegione Campania, fitti 2021, comunicazione sui pagamenti
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here