Home News Casolla, strade trasformate in discariche, a pochi passi dall’isola ecologica

Casolla, strade trasformate in discariche, a pochi passi dall’isola ecologica

340
0
SHARE

Una strada di Casolla trasformata in una discarica, il disagio è vissuto da tanti cittadini che abitano nella frazione di Caivano e ogni giorno sono costretti a spostarsi perché non sono presenti gli esercizi commerciali, tra questi, ci sono persone che camminano a piedi e devono affrontare di tutto. 

La strada che va da Casolla a Caivano, via Cimmino, non solo non è asfaltata, e ci sono fogne otturate, che quando piove si allaga tutto, ma è piena di rifiuti, vegetazione incolta, animali di ogni tipo, perfino serpenti. 

A pochi passi, è presente l’isola ecologica dove poter gettare i rifiuti ingombranti, ma puntualmente si procede con lo sversamento illegale. Come ci racconta una cittadina che percorre ogni giorno quella strada è possibile trovare qualsiasi cosa, un giorno, è stato trovato un water nuovo di zecca di colore blu. L’appello è di non continuare a vedere quella strada come una discarica, per i cittadini, e si spera che si possa procedere con una profonda pulizia. 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleMostra dedicata all’artista Mario Perisco curata da Antonio Raucci
Next articleBonus Tari 2022, 1813 le domande ammesse
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here