Home Eventi&Spettacoli Poesia dal Sottosuolo, un format che ha come protagonista il Parco Verde

Poesia dal Sottosuolo, un format che ha come protagonista il Parco Verde

831
0
SHARE

NAPOLI – Nel terzo capitolo di Poesia dal Sottosuolo, progetto della casa discografica Oak Music, il protagonista è il Parco Verde di Caivano raccontato attraverso le parole di Oprio, nome d’arte del rapper Daniele Priore.

Poesia dal Sottosuolo è un format audiovisivo ideato da Danilo ‘OTre Marraffino, rapper e videomaker partenopeo insieme ad Oak Music, etichetta discografica che da anni promuove la Urban Music.

Il progetto Poesia dal Sottosuolo, grazie alla collaborazione con artisti della scena rap partenopea, valorizza l’indivisibile legame tra un testo poetico e il suo contesto ambientale. Ispirandosi alla Slam Poetry, forma di poesia recitata nata nei bassifondi di Chicago negli anni Ottanta, l’obiettivo è utilizzare la parola come una leva per ribaltare il racconto a senso unico delle periferie urbane.

Il progetto di Danilo Marraffino intende riportare il rap alla sua forma primigenia dove le parole in versi sono recitate negli anfiteatri di cemento e asfalto dei sobborghi metropolitani come, appunto, il Parco Verde di Caivano, rione popolare a nord di Napoli. La location, infatti, non è solo uno sfondo ma è protagonista al pari dell’autore che scrive e recita i suoi testi, così come il suono “ambientale” che si fonde con il testo ispirando e accompagnando le parole recitate.

Nei suoi versi Oprio che è nato e vive nel Parco Verde ribalta le narrazioni a senso unico di questo luogo che i media tendono a raccontare come emblema assoluto del male senza possibilità di redenzione. Il Parco Verde non è solo luogo di degrado e malavita, ma ospita vite e persone che non hanno voglia di essere rinchiuse in questa visione.

I primi due capitoli i Poesie dal sottosuolo hanno visto protagonisti O’tre in una fabbrica storica ormai in disuso, situata a Pozzuoli e Fabio Farti che recita i suoi versi nei sottopassaggi del Centro Direzionale di Napoli, promessa non mantenuta di una Manhattan partenopea.

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here