Home Politica Il sindaco Falco chiede alla maggioranza di ‘cacciare’ la consigliera Palmiero

Il sindaco Falco chiede alla maggioranza di ‘cacciare’ la consigliera Palmiero

2020
0
SHARE
Giovanna Palmiero

In un paese, Caivano, dove funziona poco o nulla, l’attuale amministrazione con a capo il sindaco Enzo Falco in oltre due anni ha visivamente fatto peggio di tutti i predecessori.

Nell’ultima riunione di maggioranza non si è parlato degli oltre 2 milioni di euro spesi in manutenzione, non si è parlato delle strade colabrodo e con voragini sempre più vistose, non si è parlato del campo Faraone, oppure della ex Delphinia o del Teatro Caivano Arte o per la storia dopo le chiacchiere della campagna elettorale del Santa Caterina chiusi.

Si sarà parlato della gara sui rifiuti? di come abbassare la tassa ai caivanesi? si è parlato dell’arrivo dell’ex sovraordinato De Rosa all’ambiente? di come mai da oltre due anni non arriva ai cittadina la bolletta dell’acqua? di come mai vengono pubblicate determine a favore di soci di politici locali?

No!

Avranno discusso sullo stato del cimitero? di come mai non viene fatta mai una gara ad evidenza pubblica?

Nemmeno!

Clamoroso quanto accaduto al comune!

Nell’ultima riunione dei consiglieri di maggioranza il sindaco Enzo Falco, come confermato da alcuni consiglieri, ha chiesto, ad ogni partito, di prendere una decisione unanime per ‘cacciare’ dalla maggioranza la consigliera Giovanna Palmiero eletta nel partito Italia Viva con 393 voti.

Giovanna Palmiero da diversi mesi è la vera spina nel fianco dell’amministrazione, spinta da tanti cittadini arrabbiati e delusi, probabilmente più dei colleghi di opposizione, per le tante richieste ufficiali (con pec) inviate ai vari dirigenti e assessori per i tanti problemi irrisolti che attanagliano Caivano.

Nel breve periodo con la collaborazione dell’assessore Sivo avevano ottenuto maggiori servizi per lo sfalcio dell’erba e la consegna delle buste della differenziata dopo tanti anni dall’ultima consegna.

Con la caparbietà e le tante richieste era riuscita a far montare alcune giostrine nuove nella villa comunale e dopo mesi di patemi è riuscita nell’intento di far arrivare altre giostre che verranno montate a breve.

Aveva progettato a costo zero l’istallazione del nuovo arredo urbano con panchine e cestini e accessori, ma improvvisamente venne tutto congelato con la speranza che i 350 mila ero siano ancora nel capitolo dedicato.

Nell’ultimo periodo ha iniziato una vera lotta per i cittadini, molti, giustamente tormentano lei come espressione politica e tanti altri per i problemi irrisolti.

Strade in pessimo stato, la manutenzione delle scuole con i lavori da effettuare ad opera d’arte, l’illuminazione pubblica scadente e tanto altro.

Probabilmente, la voglia di fare è diventato un grande problema per questa amministrazione che vuole mandarla via.

Lunedì si torna in consiglio comunale e vedremo in questo week end se ci sarà un nuovo scossone per l’amministrazione Falco. Questa richiesta del primo cittadino ha aperto ulteriormente gli occhi ad altri consiglieri che ora mettono tutto in discussione…per Caivano nuova pagina politica da analizzare.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here