Home Primo piano E’ una pazza Caivanese, dopo il black out il pari al 94′

E’ una pazza Caivanese, dopo il black out il pari al 94′

449
0
SHARE

Boys Caivanese – Neapolis 2 – 2
Una bella Caivanese frena la rincorsa della Neapolis, dopo il vantaggio subisce due reti in un minuto, poi nel recupero la rete della gioia di Montesano.

Boys Caivanese: Buonocore, Golino, Criscito, Soviero (42′ st Montesano), Lanzillo, De Chiara, Malasomma, D’Angelo, Di Micco (14′ st Garofalo), Pepe (12′ st Centanni), Mormile (23′ st Granata). A disp.: Sorvillo, Giordano, Mennillo, Bassolino, Silvestre.
All. Giuseppe Dello Margio

Neapolis: Barbaro, Sozio, Filiu’, Festa, Biancolino, Di Finizio, De Francesco (7’st Catena), Scuotto, Nascari ( 20′ pt Barretta e al 17′ st Varriale), Sorrentino, Russo (7′ st Marzano).
A disp.: Chiariello, Di Gennaro, Sollazzo, Fragliasso, Lavagna. All. Raffaele Cottuno

Arbitro: Di Nola (C. Di Stabia) – Ass. Giunto (Ercolano). Di Sauro(T. Del Greco).

Reti: 54 st Di Micco, 78′ st Sorrentino, 79′ st Varriale, 94′ st Montesano.

Ammoniti: Biancolino, D’Angelo, Di Finizio, Golino, Barbaro, De Chiara, Sozio, Lanzillo.

Boys Caivanese-Neapolis 2-2

Cardito: Una Caivanese in formazione rimaneggiata e a secco di vittorie tra le mura amiche da ben quattro partite, in cui ha collezionato solo due pareggi e due sconfitte, ma reduce dalla bella vittoria sul Micri era intenzionata ad appropriarsi del terreno amico al cospetto di una Neapolis alla ricerca dei tre punti, per sfruttare al meglio la sorprendente battuta d’arresto della capolista per accorciare in classifica. Ci sono tutti gli ingredienti per assistere a un match giocato a viso aperto.

Primo tempo – Prima frazione molto equilibrata con pochi spunti degni di cronaca, poche emozioni e gioco che staziona molto a centrocampo, i Boys sono riusciti col pressing e la velocità ad imbrigliare le manovre di una Neapolis che non è mai riuscita a essere pericolosa se non con qualche conclusione dalla distanza, difese impeccabili sempre pronte a chiudere eventuali spazi. I padroni di casa a parte qualche mischia in aria e qualche errore di passaggio per troppa precipitazione in fase offensiva non sono mai riusciti a impensierire seriamente l’estremo difensore ospite, pesano troppo le tante assenze specie in attacco.

La prima conclusione arriva al 7′ minuto ed è in favore degli ospiti con Russo che riesce a penetrare in aria in posizione defilata carica il tiro che finisce alto. Al 10′ ci prova Scuotto su punizione dal limite, tiro debole e centrale, al 25′ Barretta dal limite in tuffo para Buonocore. In contropiede pericolosi i padroni di casa in un paio di occasioni batti e ribatti in aria ma non si riesce a trovare lo spiraglio giusto.

Di Micco esulta dopo il vantaggio

Secondo tempo – Più vivace ed emozionante la ripresa quattro reti e occasioni sprecate, per un pareggio acciuffato dai padroni di casa nel finale dopo il vantaggio iniziale. Le solite disattenzioni difensive hanno spianato la strada a una Neapolis che Mister Cottuno ha rivoluzionato dopo lo svantaggio, mettendo in campo tutto il suo potenziale offensivo e infatti nell’arco di un solo giro di lancette i suoi hanno prima pareggiato e poi sono passati in vantaggio. Una mazzata tremenda per i ragazzi di Mister Dello Margio che hanno avuto il merito di non arrendersi e di conquistare nel finale un pareggio che consente ai gialloverdi non solo di fermare una compagine forte, ma di conquistare un punto importante per continuare il cammino verso la salvezza.
 
La musica cambia nella ripresa, tante emozioni e risultato incerto fino alla fine, con le due compagini a fronteggiarsi senza esclusioni di colpi, tifosi col fiato sospeso fino alla fine, al triplice fischio applausi per tutti.
La prima clamorosa palla gol della ripresa arriva al 53′ ed è in favore degli ospiti di Mugnano e capita sui piedi di Catena appena entrato sul terreno di gioco, l’attaccante in sospetto fuorigioco penetra in aria ma conclude debolmente tra le mani del portiere. Gol mancato, gol subito, capovolgimento di fronte Mormile in travolgente azione personale mette al centro per Malasomma conclusione a botta sicura miracolo del portiere che riesce a respingere il tiro ravvicinato, ma la sfera arriva sui piedi dell’attaccante Di Micco che gira in rete, siamo al 54′ minuto.

Padroni di casa ancora pericolosi con D’Angelo al 62′ che conclude centralmente dopo una bella azione in contropiede, al 66′ ci prova Garofalo con un tiro a giro di poco largo, al 74′ di un soffio fuori un colpo di testa di Malasomma. Al 76′ Sorrentino scattato in posizione irregolare non segnalata dall’assistenza si presenta davanti a Buonocore ma il portiere gialloverde con un grande intervento riesce a respingere arriva sulla sfera Festa che però spedisce incredibilmente a lato.

Passano solo due minuti e la Neapolis trova il pareggio: lungo rilancio di Biancolino che pesca Catena, dribbling e cross sulla testa di Sorrentino appostato sul secondo palo e palla in rete, siamo al 78′. Neanche un minuto è ospiti in vantaggio: ruba palla Sorrentino e inventa un corridoio per Varriale che beffa il portiere con un tiro sul palo lontano.

Rabbiosa la reazione dei padroni di casa che stringe d’assedio l’aria avversaria, Mister Dello Margio a corto di attaccanti manda in avanti De Chiara abile nel gioco aereo e con i piedi con un passato da giocatore offensivo e al 94′ trovano il pareggio. Garofalo dal vertice dell’aria mette al centro uscita non felice del portiere che riesce solo a smanacciare il pallone che finisce sui piedi di Malasomma controllo e appoggio per l’accorrente Montesano, il baby gialloverde si aggiusta la sfera e pesca l’angolo giusto per il gol del pareggio, vano il tentativo sulla linea di un difensore per evitare la rete.

Si gioca ancora per altri quattro minuti con capovolgimento di fronte da ambo le parti per cercare fino alla fine di portarsi in vantaggio.
Finisce in parità, occasione persa per la Neapolis che non riesce a rosicchiare punti alla capolista Castelvolturno sconfitta clamorosamente in casa dal Puglianiello, i padroni di casa non riescono ancora a vincere tra le mura amiche, un punto che va stretto alla compagine di Marruzzella ma che muove la classifica e avvicina il team sempre più alla zona salvezza.

Alfredo Fanire

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here