Home Eventi&Spettacoli Caivano, all’istituto comprensivo “De Gasperi” manifestazione finale sul tema della “Shoah”

Caivano, all’istituto comprensivo “De Gasperi” manifestazione finale sul tema della “Shoah”

538
0
SHARE

All’istituto comprensivo “De Gasperi” di Caivano, presieduto dalla dirigente scolastica Flora Celiento, cala il sipario sulle manifestazioni messe a punto, dallo scorso 27 gennaio al 3 febbraio 2023, in occasione della Giornata della Memoria.

E così venerdì 3 febbraio 2023 (ore 10), presso il plesso di via Rosselli, ci sarà l’ultima intensa e suggestiva iniziativa sul tema della “Shoah”, che vedrà ancora una volta in campo alunni e docenti, sotto la supervisione della stessa preside Celiento.

Sarà un incontro di lettura condivisa realizzato nell’ambito del Progetto “Libriamoci off 2022”. Interverrà, tra gli altri, anche l’attore teatrale Gregorio Corrado.

L’EVENTO ANCHE SU FACEBOOK

La manifestazione potrà essere seguita in diretta Facebook, che sarà curata dai docenti Giorgio Verrone e Antonella Palmieri.

Da annotare che le Funzioni Strumentali “Area Progetti”, per consentire una riflessione condivisa in occasione della “Giornata della memoria”, hanno proposto nei giorni scorsi alla comunità scolastica pure una maggiore sensibilizzazione e approfondimento sulla tematica, reading e workshop: lettura di testi in prosa e poesia, visione di films e/o documentari, seguiti da dibattiti e riflessioni.

Ma gli allievi si sono cimentati anche nella produzione di testi, elaborati multimediali e rappresentazioni grafico-pittoriche (ad esempio, idee sulla Giornata della memoria da Pinterest, on line).

 LE DICHIARAZIONI

“Il  ricordo è l’emozione legata al momento. Perché resti, il ricordo si deve trasformare in memoria – sottolineano la dirigente scolastica Celiento (nella foto in alto) ed alcuni docenti – pertanto è necessario programmare appositi momenti di riflessione, anche con nuovi linguaggi, con l’obiettivo di coinvolgere bambine, bambini, ragazze e ragazzi attorno ai vari temi dell’Olocausto, delle deportazioni, delle discriminazioni e della diversità, che hanno profondamente segnato quel periodo e che ancora oggi devono essere ricordati, elaborati e discussi, per affrontare con maggiore consapevolezza le insidie del presente e del futuro”.

Poi il capo d’istituto aggiunge. “Tutto ciò – in considerazione dei tragici eventi che si stanno perpetrando alle porte dell’Europa e in alcuni Paesi del bacino del Mediterraneo  a danno di molte persone innocenti”.

 

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleAntenna telefonica nei pressi della scuola Mameli, il consigliere Lionelli chiede chiarimenti
Next articleUn ex Boys alla guida del Villa Literno in Eccellenza
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here