Home Primo piano Aperto il cantiere per asfaltare le strade comunali, chiusura prima di Natale

Aperto il cantiere per asfaltare le strade comunali, chiusura prima di Natale

1124
0
SHARE
Rifacimento manto stradale Circumvallazione 20 marzo 2023

A tre anni di distanza dall’erogazione in favore del comune di Caivano della somma di tre milioni di euro da parte del Ministero degli Interni come comune che aveva dichiarato dissesto finanziario, finalmente la ditta appaltatrice ha attivato il cantiere all’interno del territorio comunale. I lavori sono iniziati dopo due anni e mezzo dall’insediamento dell’amministrazione a guida Falco.

L’intervento riguarderà 26 strade, una parte ricadenti nel centro del paese e altre, invece, nella frazione di Pascarola: Via De Gasperi, Via Lanna, Via ColantoFiore, Via Delle Rose, Via Caputo, Viale Rosa, Via Amendola, Via Palmieri, Via Semonella, Via Caruso, Via Salvemini, Via Turati, Via Circumvallazione, Via Santa Barbara, Via Santa Chiara, Via Gramsci, Via Libertini, Via Roma, Via Barile, Via Albalunga, Via Carafa, Via Matteotti, Via Rosselli, Via Mozart, Via Donizetti, Corso Umberto I.

La ditta appaltatrice, la società APPALTI GENERALI 2011 SRL, con sede in San Cipriano d’Aversa (CE), ha stabilito in 240 giorni lavorativi la realizzazione degli interventi che prevedono anche il ricorso del lavoro notturno per le maestranze addette ai lavori. (ulteriori 90 giorni per ottenere il certificato di collaudo)

Il rifacimento del manto stradale di alcune strade comunali certamente contribuirà a migliorare la viabilità, ma non risolve il problema di assicurare una manutenzione ordinaria e straordinaria di tutta la rete stradale di pertinenza del comune (es. piazzetta Campiglione che non verrà fatta e continuerà ad essere oggetto di lavori extra).

Inoltre occorrerà, da parte del comune di Caivano, che ha aggiudicato l’appalto, monitorare costantemente quanto previsto negli elaborati tecnici.

In particolar modo, il direttore dei lavori, dovrà accertarsi che la riqualificazione e messa in sicurezza delle strade comunali rispetti le specifiche indicate. In questo caso sia il progettista che il direttore dei lavori sono la stessa persona, l’architetto Giovanni Novembrone.

Progetto esecutivo:

1 – Il rifacimento della pavimentazione stradale prevede la scarifica del manto bituminoso per la profondità di 4-5- cm, mediante scarificatrice meccanica a freddo comprendente le eventuali opere di rifinitura da eseguirsi a mano (attorno ai chiusini non rimovibili, nelle cunette, nelle fasce di raccordo, ecc.);

2 – Prima di effettuare la stesa dello strato di usura in conclomato bituminoso con spessore 4-5- cm, si procederà in alcune strade alla stesura del binder con spessore 3 cm nella quota del 50 % dei mq totali per livellare la sezione longitudinale stradale;

3 – A completamento del progetto, è prevista la realizzazione della segnaletica orizzonatale (strisce e attraversamenti pedonali), dossi/passi rialzati con conclomato bituminoso con una altezza di 7 cm, larghezza 4,5 m e una lunghezza variabile a seconda della sede stradale.

L’auspicio di tutti i cittadini è che i lavori vengano eseguiti ad opera d’arte, anche per allontanare ogni dubbio sul significativo ribasso (oltre il 30%) presentato dalla ditta in sede di gara.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here