L’EVENTO. Caivano, “Note di legalità e di Responsabilità”: meraviglioso concerto della Nuova Orchestra Scarlatti, promosso dalla Commissione Straordinaria

0
727

Una serata indimenticabile, suggestiva, emozionante e coinvolgente. Sono questi gli ingredienti che hanno reso esclusivo e fantastico il gran concerto della Nuova Orchestra Scarlatti, promosso dalla Commissione Straordinaria (amministra il comune di Caivano dall’ottobre 2023, dopo lo scioglimento per infiltrazioni camorristiche), in memoria del 24enne musicista Giogiò Cutolo, ammazzato da un minorenne il 31 agosto 2023 a Napoli, in piazza Municipio. Il killer di Giogiò è stato, poi, condannato lo scorso marzo a 20 anni di carcere.

Il concerto si è svolto martedì 2 luglio 2024, presso la chiesa di San Pietro Apostolo (gremitissima per l’occasione) di don Peppino Esposito, che ha accolto con entusiasmo la richiesta della terna commissariale (composta dal prefetto Filippo Dispenza, dalla viceprefetto Simonetta Calcaterra e dal dirigente Maurizio Alicandro).

Al concerto, oltre ad autorità civili, religiose e militari, è intervenuta tra gli altri la mamma di Giogiò, Daniela Di Maggio. In scaletta, oltre ad un espresso omaggio a Giogiò, con un suggestivo brano sinfonico del musicista napoletano Bruno Persico, vari brani di musica classica, applauditissimi dal pubblico. Accanto alla Nuova Orchestra Scarlatti, diretta da Giuseppe Galiano, Bruno Persico e Gaetano Russo, le celestiali voci del soprano Chiara Polese e del baritono Juan Possidente.

LE DICHIARAZIONI

“Abbiamo voluto dedicare questo concerto a Giovanbattista Cutolo, giovane e talentuoso musicista dell’Orchestra Scarlatti – si legge nella pubblica nota della Commissione straordinaria – affinché il sacrificio della sua giovane vita, per un assurdo ed inconsulto atto di violenza inaudita, possa costituire un monito alle nuove generazioni, con l’auspicio che sia bandito l’uso di ogni violenza per dirimere i conflitti, anche i più banali, dalla loro esistenza”. 

“L’obiettivo è stato quello di condividere con i cittadini e con i commissari la forza della grande musica contro ogni forma di violenza e illegalità – ha sottolineato il maestro Gaetano Russo, fondatore e direttore artistico della Nuova Orchestra Scarlatti – l’Orchestra con le sue sincronie basate sull’ascolto e il rispetto reciproco è un esempio vivente di buona società”.

“Ringraziamo di vero cuore la commissione straordinaria – hanno commentato alcuni cittadini al termine del concerto – per averci regalato una serata davvero indimenticabile”. 

ALCUNI SCATTI DELLA GRANDE KERMESSE MUSICALE

 

(foto di Eduardo Bove)

Previous articleSANITA’. Asl Napoli 2 Nord: all’Ospedale San Giuliano attivata l’Unità di Emodinamica
Next articleIl ministro per le Disabilità Locatelli inaugura con Ciciliano “Lo spazio dei talenti”
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here