IL CASO. Chiude il locale “In Arte Vesuvio” per pericolo di crollo: era un punto di riferimento di arte e cultura del lungo mare partenopeo

0
1513

Chiude “In Arte Vesuvio”, punto di riferimento di arte e cultura, nonché attività di ristorazione e bar. Il noto locale ha chiuso forzatamente e temporaneamente i battenti, giovedì 4 luglio 2024, per motivi di sicurezza relativi alle condizioni ammalorate dei sottobalconi e del cornicione della verticale prospiciente Largo Nazario Sauro e via Raffaele De Cesare, appartenente al condominio di via Generale Orsini, al civico 40, dove è ubicata la struttura gestita dalle sorelle Angela e Lucia Andolfo.

Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, tecnici dell’Ufficio del Comune di Napoli, polizia municipale e  Napoli Servizi, che, dopo le opportune  e necessarie verifiche, hanno disposto il transennamento di tutta l’area antistante, vietando l’accesso al noto locale “In Arte Vesuvio” e il divieto di affaccio dai balconi da parte dei condomini, fino a quando non verranno ripristinate normali condizioni di sicurezza, a tutela della pubblica e privata incolumità.

Le sorelle Angela e Lucia Andolfo hanno manifestato tutta la loro amarezza e preoccupazione ed in modo particolare per i propri dipendenti e per il futuro dell’attività.

“Confidiamo – hanno sottolineato le responsabili del noto locale napoletano – in un rapido ripristino delle condizioni di sicurezza, da parte del Condominio ed un pronto intervento del Comune di Napoli per la riqualificazione dell’intera area”.

Previous articleProcesso Caivano, si inizia! Nel frattempo Peluso continua a raccontare
Next articleProcesso Caivano, prossima udienza il 6 novembre. Molti verso l’abbreviato
Ha conseguito la laurea magistrale in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, presso l’Università degli Studi del Molise, la laurea magistrale in Scienze Motorie, presso l’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma e il Diploma Isef, presso l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Napoli. Tra le altre certificazioni ha conseguito anche il Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. E’ giornalista pubblicista, iscritto all’Albo e all’Inpgi. Corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino dal 1990”. Componente della Commissione Cultura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, docente e vicepreside negli istituti superiori di secondo grado. Ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana. Addetto stampa per il Centro-Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana. Già direttore responsabile, tra gli altri, dei periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Redattore delle testate online “Il Giornale di Caivano”, “Ergo Tv” e “Campania Press”. Ha collaborato e collabora con emittenti televisive regionali ed interregionali da oltre un ventennio (Capri Event, Telecapri News, Napoli Tivù). Tra i vari riconoscimenti figurano, per la sezione giornalismo, anche il Premio del concorso nazionale sulla legalità “Non tacerò” (anno 2016), il Premio Nazionale “Mario Fiore”, anno 2019, il Premio Internazionale “Liburia 2020” ed Il Premio “Città di Caivano 2022” (Leone d’Argento). Inoltre, nel maggio 2022 ha ricevuto la nomina di “Effettista Emerito” della contemporanea corrente pittorica italiana dell’Effettismo, mentre nel settembre 2023 gli è stato assegnato il Premio di riconoscimento alla carriera della XXIV edizione "The Grand Award to Excellence", per la sezione giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here