Boys Caivanese a valanga sul malcapitato Cellole. Finale 7-1

1
1663

 

caivanese-cellole

Cardito. Partita senza storia tra la capolista e il fanalino di coda Cellole. I casertani hanno naufragato come una barca in balia della tempesta sotto i colpi dell’uragano gialloverde, sette reti ma almeno altrettante divorate sotto porta, sarebbe stato veramente una punizione pesantissima per una compagine in lotta per la salvezza e scesa in campo con l’intento di limitare i danni. Troppo netto il divario tra le due squadre. Il Cimitile respinto di nuovo a 14 punti di distanza in classifica e traguardo finale sempre più vicino.

La cronaca si apre subito con il gol al 5 minuto, Liccardi in posizione defilata lanciato a rete serve al centro per l’accorrente Scarparo che si fa ribattere con il corpo il tiro dal portiere, sfera che si impenna arriva anticipando gli avversari Cafaro e di testa spinge in rete. Al 13 il solito Cafaro serve al centro per Liccardi al limite dell’aria del portiere, tiro che l’estremo difensore riesce a respingere, ancora Liccardi sulla ribattuta e ancora il numero 1 casertano si oppone mettendo in angolo. Al 22 Spilabotte inventa per capitan Gelotto che di testa da due passi mette incredibilmente fuori.

Al 24 azione rocambolesca che porta i padroni di casa al raddoppio. Conclusione di Cafaro dal limite smanaccia il portiere si avventa Liccardi e indirizza verso la porta, un difensore ricaccia la sfera quando ha già oltrepassato la linea bianca non cosi per arbitro e assistente, l’azione continua ancora Cafaro controlla e di precisione infila tra palo e portiere. Al 27 azione personale di De Muto con tiro finale che impegna il portiere che devia in angolo, al 38 diagonale dopo un buon dribbling di Liccardi che sfiora il palo.

Da manuale del calcio l’azione tutta di prima dei padroni di casa vicini al terzo gol, la sfera gira tra De Stefano, Spilabotte, Cafaro e infine a Liccardi che a porta spalancata mette sul fondo. Primo tempo in cui il Cellole è riuscito a limitare i danni subendo solo due reti, altra musica nella ripresa. Neanche un giro di lancette e Spilabotte impegna su punizione il portiere casertano che riesce a mettere in angolo, al 2 minuto Spilabotte libera Liccardi il cui tiro da distanza ravvicinata trova lo stinco di un difensore che riesce a salvare la propria porta.

Sbanda paurosamente la difesa cellolese sotto gli attacchi della corrazzata gialloverde che al 9 realizza il 3-0 autore Liccardi che sfrutta una respinta del portiere su fiondata dal limite di De Stefano, il bomber si ripete al 13 con un tiro al volo sotto la traversa dopo una imbeccata di Spilabotte. Al 20 inaspettatamente il Cellole segna, tutto parte da un fuorigioco colossale non segnalato dall’assistente dell’arbitro, Baldassare si invola e appena dentro l’aria trafigge Viola con un tiro forte e preciso sul palo lontano.

Al 23 arriva la cinquina dei padroni di casa, Spilabotte lanciato a rete tocco morbido sull’uscita del portiere e sfera in fondo al sacco, lo stesso attaccante si ripete al 44 questa volta su punizione dai 20 metri in posizione centrale, rasoterra che si insacca a fil di palo. Al 46 gloria anche per il giovanissimo Emmausso un gioiellino su cui la società gialloverde punta molto, bravo ad inserirsi in aria e a mettere alle spalle del portiere. Prima del fischio finale è ancora bomber Liccardi servito da Emmausso a mettere clamorosamente fuori solo davanti al portiere. Il traguardo finale è sempre più vicino.

 

Boys Caivanese: Viola 6, De Muto 6.5, Castaldo 6, De Stefano 6.5 (17′ st Savarese 6), Sacco 6, Carlino 6, Cafaro 7 (25′ st Emmausso 7), Gelotto 6.5, Spilabotte 6.5, Scarparo 6 (7’st Brancaccio 6), Liccardi 6.5. Allenatore: Sannazzaro 6.5.

Cellole: La Racca 6, De Curtis 5.5, Follera 5, Ferrara 5 (21’st Masucci 5.5), Ruffo 6, Brancaccio 5.5, Varone 5.5, Cimmino 5 (1’st Marigliano 5.5), Caiazzo 5.5 (19’st De Pasquale 5), Baldassare 6.5, Improta 5.5.

Arbitro: Garofalo (Torre del Greco) 5.5

Reti: 5′ e 24′ Cafaro, 9′ e 58′ Liccardi, 68′ e 88′ Spilabotte, 91′ Emmausso (BC); 65′ Baldassare (C)

Note: Ammoniti: Brancaccio (C), De Curtis, Spilabotte (BC)

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here