Detenuto di Afragola di suicida nel carcere di Poggioreale

0
2326

Martedì 5 maggio verso le 2.30, al primo piano del Reparto detentivo Roma del carcere di Napoli Poggioreale, un detenuto originario di Afragola di 51 anni, si è impiccato nel bagno della sua cella con la corda dell’accappatoio. A darne notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. “Purtroppo il pur tempestivo intervento dei compagni di cella e dei poliziotti penitenziari non ha potuto impedire che l’uomo mettesse in atto il tragico gesto – ha spiegato Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe – Il detenuto si era reso protagonista, nel passato, di atti di autolesionismo”.

Capece ha sottolineato che: “In un anno la popolazione detenuta in Italia è calata di poche migliaia di unità. Il 30 aprile scorso erano presenti nelle celle 53.498 detenuti, che erano l’anno prima 59.683. La situazione nelle carceri – ha annunciato – italiane resta ad alta tensione: ogni giorno, i poliziotti penitenziari nella prima linea delle sezioni detentive hanno a che fare, in media, con almeno 18 atti di autolesionismo da parte dei detenuti, 3 tentati suicidi sventati dalla Polizia Penitenziaria, 10 colluttazioni e 3 ferimenti”.

Previous articleVenerdì a Pascarola l’apertura della campagna elettorale del candidato Monopoli
Next articlePregiudicato arrestato e condannato
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here