Non si fermano all’Alt a Caivano, inseguimento per 10 km, due arresti e un ricercato

0
2156

Caivano – I carabinieri della tenenza di Caivano e  di Casoria hanno tratto in arresto ad Acerra la 32enne Maloku Ida e la 29enne Hazizi Erinda, entrambe albanesi.

Nel transitare lungo il corso Umberto I i carabinieri di Caivano hanno intimato l’alt per controlli al conducente di una alfa 156 guidata da un uomo e con a bordo le due donne. Il guidatore non si è fermato all’alt dandosi alla fuga ad alta velocità, subito inseguito dalla pattuglia di Caivano poi raggiunti dai colleghi di Casoria.

Dopo un inseguimento che si è protratto per circa 10 km percorsi ad alta velocità, fino in via Volturno di Acerra, i militari sono riusciti a bloccare la vettura in fuga. L’uomo alla guida è riuscito a dileguarsi a piedi per le campagne mentre le due donne sono state bloccate e tratte in arresto per concorso con il guidatore nei reati di resistenza e violenza a pubblici ufficiali e di possesso di oggetti atti allo scasso perché a seguito di perquisizione veicolare sono stati rinvenuti 2 paia di guanti, un giravite, un cappellino con visiera e un telefono cellulare, sequestrati insieme al veicolo. continuano le ricerche dell’uomo. Le arrestate sono in attesa di rito direttissimo.

Previous articleCaivano, dal 16 nov. ritirano i sacchetti parte dei caivanesi
Next articleDomani, 14 novembre, Caivanese-Savoia
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here