Casoria ricorda due carabinieri trucidati per aver fatto il loro dovere

0
2371

IMG-20160102-WA0002

di FRANCESCO CELIENTO

CASORIA – La città ricorda due carabinieri eroi. Domani (lunedì 4 gennaio) alle ore 17 presso la basilica di San Mauro sarà celebrata una funzione religiosa in ricordo di Gerardo D’Arminio, un maresciallo dell’Arma che fu ucciso dalla camorra ad Afragola perchè contrastò duramente gli allori nascenti clan quando fu a capo della stazione locale, ed il carabiniere Mauro Mitilini, casoriano doc, ucciso nella terribile strage del Pilastro a Bologna, compiuta dalla terribile banda della Uno Bianca. L’evento è stato organizzata dall’associazione antimafia Libera, presidio di Afragola, con il patrocinio del Comune di Casoria. Presenti, ovviamente, tutte le autorità civili, militari e forze dell’ordine. A Mauro Mitilini, che prima di indossare la divisa si diplomò a Caivano presso l’Itis Morano, è intitolato un laboratorio dell’istituto, attualmente ospitato nell’edificio del Parco Verde.

Previous articleDomenica 3 gennaio l’inaugurazione del centro di ascolto Caritas alla parrocchia S.Barbara di Caivano.
Next articleMartina, dal Sannio a Milano sognando il mondo dello spettacolo
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here