Ponticelli attacca l’onorevole Pd Manfredi, presentatario dell’interrogazione parlamentare sul Comune

0
1699
ponticelli4
RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO QUEST’INTERVISTA DAL BLOG IL NOTIZIARIO di Gaetano Daniele
Consigliere Ponticelli, il Partito Democratico, prende spunto da una missiva protocollata dai consiglieri di Forza Italia dove appunto, si invita il Sindaco Simone Monopoli a ripristinare la legalità a Caivano. Cosa ne pensa?
 
Il Partito Democratico si è affidato all’On. Manfredi, che appunto, prende spunto da una lettera protocollata da noi consiglieri comunali di Forza Italia, in un contesto diverso e, in una chiave di lettura completamente opposta da come è stata interpretata dal Partito Democratico locale che, nelle passate amministrazioni di centrosinistra, non solo non sono riusciti ad effettuate gare d’appalto serie, ma non sono nemmeno riusciti ad indire una vera e propria gara d’appalto sui rifiuti, e non mi pare di aver letto di qualche interrogazione Parlamentare.
Consigliere Ponticelli, Lei, il suo Partito, Forza Italia, temete qualcosa? 
 
Assolutamente no. Anzi, se dovesse arrivare qualche verifica, aldilà che siamo insediati da poco più di sei mesi, appunto, non farebbero altro che riscontrare molte illegittimità in vari settori, tutti atti varati dalle passate amministrazioni che ha visto appunto, primo attore il Partito Democratico, nonostante negli ultimi anni non riesce più a vincere le elezioni amministrative.
Consigliere Ponticelli, sta dicendo che il Partito Democratico non è credibile? 
 
Si. Non è credibile. Manfredi è notoriamente una persona perbene ed un politico preparato, ma in questo caso è stato indotto in errore dai compagni locali, che pensa che col fango, con le offese e con le strumentalizzazioni possono impedire la rivoluzione che l’amministrazione, in primis tutti noi consiglieri comunali, stiamo garantendo al Paese, rompendo quel muro d’omertà che in alcuni settori ne faceva da padrona, ovviamente, nell’esclusivo interesse di pochi e non della collettività.
Consigliere Ponticelli, oltre al Partito Democratico, con quale occhio vede le opposizioni? 
Fino a quando le opposizioni viaggeranno su questi itinerari dormiremo sonni tranquilli. Anche perchè possono ordire tutte le manovre che vogliono, alla fine si va sempre alle elezioni e i cittadini sanno bene chi sono i mercanti e chi lavora nell’interesse del Paese. I mercanti e i portatori di odio non vinceranno mai. La città ci segue e li ha abbandonati dopo che li ha visti all’opera. E il bello deve ancora venire: prima dell’estate faremo un bilancio dell’amministrazione e parleremo direttamente alla città delle cose fatte. Magari, inviteremo alla manifestazione anche il Parlamentare del Pd, Manfredi, per fargli capire atti alla mano come e dove abbiamo ripristinato la legalità, e come e dove siamo riusciti a garantire il primato nell’esclusivo interesse dei caivanesi, e non su quello di parte, a differenza di quanto avveniva durante le amministrazioni di centrosinistra che vedevano il Pd in prima fila nonostante da anni, e non è un caso, i compagni, come ricordavo poc’anzi, sono sistematicamente bocciati dall’elettorato, collezionando fallimenti su fallimen
Previous articleCaivanese denunciato a Maddaloni per sfruttamento della prostituzione
Next article964 posti a 433 euro al mese per i giovani. Ecco come fare per partecipare…
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here