ANTEPRIMA\Anche il vicesindaco Bellastella molla il primo cittadino Monopoli…

0
4209

IMG-20160127-WA0014

di FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – Pochi minuti fa (9.30 circa del 27 gennaio), il vicesindaco ed assessore alla polizia locale Diana Bellastella, sfiduciata verbalmente due giorni fa da una parte del gruppo consiliare di Forza Italia, ha rassegnato le dimissioni per motivi personali (leggi documento sopra), le due cose comunque non sono collegate visto che  la partenza della Bellastella era nota da tempo. La vicesindaco era stata nominata in quota Forza Italia, scelta dal sindaco Monopoli fra una rosa di nomi del partito di Berlusconi, in cui si è candidata a giugno scorso ed ha preso 127 voti. Stamane il quotidiano Cronache di Napoli già spifferava il nome della possibile sostituita, la preside della “Cilea-Mameli” Rosalba Peluso.

 

Previous articleSpeciale “Open Day” alla Don Bosco di Cardito
Next articleA Caivano domani mancherà l’acqua. Ecco dove
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here