Intervista a Miss Mondo Italia: ragazze siate sempre voi stesse, autentiche e semplici

0
2748

SAM_4362di FRANCESCO CELIENTO

GIUGLIANO – La incontriamo a Giugliano, dove è stata la madrina, presso il centro commerciale Auchan, della prima finale regionale di Miss Mondo Campania, organizzata dall’Ag Production di Giuseppe ed Antonio Puzio ha organizzato . Lei è Greta Galassi, appena 17 anni, studentessa liceale, che un anno fa vinse il titolo ambitissimo di Miss Mondo Italia, poi si confrontò in Cina, con le altre belle di tutto il pianeta. Ha sfilato anche con gli abiti dell’Atelier di Caivano Glamour aperto da Maria Laurenza (nella foto qui con il vestito rosso), fra gli sponsor dell’evento.

Greta Galassi, Miss Mondo Italia 2015. E’ la prima volta che vieni in Campania?

No, sono stata a Salerno la scorsa estate, la ricordo con piacere infatti mi è piaciuto molto tornare in questa bellissima terra, che offre veramente tanto.

Nella tua regione, il Trentino, come è considerata la Campania e la città di Napoli?

Sembrerà scontato, ma noi trentini non resistiamo al fascino della pizza napoletana e del famoso caffè partenopeo. Credo che sia la prima cosa che facciamo quando arriviamo qui.

La tua scalata, gradino per gradino, è arrivata fino a Miss Mondo Italia un anno fa. Ci credevi?

No, ho iniziato per gioco e ritrovarmi così in alto è stato sorprendente e inaspettato. Sicuramente bello, perché mi ha aperto un mondo di opportunità interessanti.

Parlaci un po’ di te, quanti anni hai e quello che fai nella vita quotidiana, lontano dai riflettori.

Ho 17 anni, ho vinto il titolo Miss Mondo Italia a 16 anni, effettivamente sono molto giovane, anche per questo non mi aspettavo di farcela. Sono una ragazza normale che frequenta il liceo linguistico e voglio continuare a studiare, al di là degli impegni che mi porta questa importante fascia. Ho diversi hobby, tra cui lo sci, visto che in Trentino abbiamo le Dolomiti, e frequento la palestra per tenermi in forma. Una vita abbastanza movimentata visto anche gli impegni da Miss Mondo che devo mantenere, non è sempre facile coniugare le due vite, ma mi va bene così.

Che consigli daresti a tutte quelle ragazze che vogliono partecipare ai concorsi di bellezza ed entrare a far parte del mondo dello spettacolo della moda, del cinema?

Consiglio sempre di essere se stesse, autentiche e semplici. Quello che si cerca è una bellezza naturale, pura, secondo me conta tanto non apparire troppo costruite. Riuscire poi attraverso lo sguardo e il sorriso ad esprimere le proprie qualità, essere socievoli e solari, completa il quadro. Credo che la personalità possa venire fuori anche attraverso gli atteggiamenti esterni.

Ti sei aperta una grande porta di accesso per il mondo dello show business. Hai già in mente dove vuoi arrivare?

Io punto molto in alto, adesso il mio sogno è diventare una modella internazionale, sulle passerelle più importanti del mondo. Mi rendo conto che è difficile, ma sono convinta che bisogna avere la giusta dose di ambizione per diventare qualcuno in questo mondo. Passo dopo passo vedremo cosa succede.

Previous articleCaivano, ventuno uccelli detenuti illegalmente in un attico, i carabinieri li liberano
Next articleDanneggiata l’auto del sindaco Monopoli che dice: gesto dovuto alla disperazione della gente
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here