UFFICIALE\Luigi Sirico è assessore ai Lavori Pubblici ad Afragola

0
2603

P1030031

di FRANCESCO CELIENTO

AFRAGOLA – Il nuovo assessore ai lavori pubblici di Afragola, comune guidato dal sindaco Pd Mimmo Tuccillo, è l’architetto di Caivano Luigi Sirico, leader del Partito Democratico di Caivano e dell’opposizione consiliare, che perse al ballottaggio con Monopoli l’elezione per diventare sindaco. Ad Afragola, secondo quanto disse lo stesso Monopoli nell’ultimo consiglio comunale, (che però otto mesi prima aveva definito poco convincente la giunta tecnica afragolese in un’intervista sul periodico Caivano Press, ndr), l’amministrazione formata da professionisti è un esempio positivo. Abbiamo contatto il professionista che però non ci ha risposto al telefono, il Pd ci ha annunciato una sua dichiarazione a breve che pubblicheremo nel prossimo lancio.

Previous articleSorpreso a coltivare piante di cannabis: arrestato a Caivano
Next articleCaivano, a caccia con fucile artigianale.
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here