E’ morta l’anziana ferita nello scoppio del palazzo di via Puccini

0
5151

messa in sicurezza 1di FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – Si è spenta stamane, all’ospedale di Giugliano, dopo una lotta durata 20 giorni Rita Grimaldi, un’anziana donna che abitava  al primo piano dello stabile di via Puccini, angolo corso Umberto, che fu gravemente ustionata (60% del corpo) al termine dell’enorme scoppio dovuto ad una fuga di gas, avvenuto nella serata dello scorso 25 marzo, Venerdì Santo. Le esequie si terranno domani a Caivano, in luogo ed orario da definire.

Previous articleL’AVVOCATO ACERRA ATTACCA MONOPOLI: IL SINDACO, LE LIBERTÀ VIOLATE E I SOLDI DEI CITTADINI…
Next articleReferendum, pochi votanti, Caivano al di sotto della media nazionale. Hanno votato il 21,73%
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here