I vigili urbani ritrovano due auto nuovissime, rubate e completamente smontate

0
4696

di FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – Stavano per smontare di servizio quando, intorno alle ore 14, hanno ricevuto una telefonata anonima, l’ignoto interlocutore ha fatto presente al centralino dei vigili che in una terra della zona S. Arcangelo c’era un grosso telone che occultava, probabilmente, qualcosa di illecito. La polizia urbana, guidata dal neo comandante, il tenente Carmine Angelino, subito si è recata sul posto e difatti ha scoperto che in quel terreno sotto il telone c’erano due autovetture rubate, costose e di recentissima costruzione: una Mercedes B200 ed un’Audi A1, entrambe già smontate pezzo per pezzo. Le vetture erano letteralmente cannibalizzate, ci dicono dal comando vigili urbani (la foto è d’archivio); ciò perchè i pezzi erano pronti per essere immessi sul florido mercato nero dei ricambi. Non è la prima volta che la polizia urbana o altre forze dell’ordine rinvengono automobili trafugate a S. Arcangelo o nelle terre di Caivano, della questione si è occupato nelle scorse settimane perfino il tg satirico di Canale 5 “Striscia la Notizia”. I pezzi sono stati comunque restituiti ai legittimi proprietari.

Previous articleBuona Pasqua Caivano
Next articleTragica Pasqua, Caivano perde in un incidente Giuseppe Fabozzi
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here