Il Video della signora in Consiglio, e la risposta alla querela del sindaco Monopoli

0
3909

Caivano – Il 25 maggio scorso, c’è stato il Consiglio Comunale di Caivano, per discutere dello stato di emergenza grave e di diffuso degrado del paese  dovuto alla problematica dei rifiuti.

Ma appena finì, ci fu l’irruzione in aula di una donna che fece denunce chiare contro il sindaco, Simone Monopoli e contro il consigliere comunale Fabio Mariniello.

Il giorno seguente il nostro portale uscì con la notizia ( https://www.ilgiornaledicaivano.it/2017/05/26/caivano-irruzione-nel-consiglio-comunale-donna-denuncia-brogli-mazzette/ ), ma il sindaco Monopoli andò alla locale stazione dei Carabinieri per sporgere denuncia verso la signora  e  la nostra testata.

Il sindaco ha esposto querela ammettendo che una signora “identificata” abbia fatto riferimento ad una somma di denaro e alle ultime elezioni, e di non aver capito bene perché  l’audio era distorto.

E quindi? Cosa denuncia? E cosa querela?

E poi per ammissione degli stessi carabinieri, essendoci un’ indagine in corso i documenti ufficiali non possono essere divulgati, invece, lui, pubblica il foglio integrale sulla propria pagina Facebook, scrivendo: ‘A tutela della mia onorabilità e onestà. …..contro tutti gli sciacalli!

Già questa è un’offesa a chi esercita una professione, che presente sul posto ha visto e udito il tutto, ma poi con la pubblicazione l’offesa è stata incrementata, da pochi a dir la verità, con commenti pubblici, uno addirittura di un pubblico ufficiale che ha platealmente scritto: “Giornalai” di provincia… Forza Simone.

Sono passati 12 giorni, avendo incontri con il nostro legale ed il sindacato di riferimento che tutela il lavoro dei giornalisti. La macchina giuridica è partita, abbiamo analizzato tutti coloro che hanno potuto infangare il lavoro fatto nel miglior modo possibile da Ilgiornaledicaivano.it.

Ma il bravo giornalista ha sempre qualcosa in più, siamo riusciti a ricavare il video dell’irruzione. Questo per poter far valutare la verità da parte dei lettori, una copia è anche stata inviata ai Carabinieri e alla Polizia.

Stralcio del video

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here