I conti non tornano. Per il 2016 annullata la delibera. Disavanzo di 2 milioni

0
1632
Comune-di Caivano
Comune-di Caivano

Più che i conti di un Comune di quasi 40 mila abitanti, pare più una bancarella del torrone in una festa patronale, dove tutto è sempre molto approssimativo e vige la legge del banditore. E’ un vecchio detto, ma trova giusta applicazione per quanto si osserva e si legge.
Lavoro extra per la Commissione Straordinaria il 31 dicembre 2018 che ha dovuto revocare la delibera n. 242 fatta nemmeno un mese prima dove era stato approvato lo schema di rendiconto di gestione per l’esercizio finanziario per l’anno 2016 del Comune di Caivano.
La deliberazione fatta il 3 dicembre 2018 alle ore 19,00 con parere sempre favorevole del responsabile del settore ragioneria, contabilità e tributi, registrava 124.560,32 € destinati agli investimenti e nessun disavanzo.

Rendiconto gestione Caivano 2016 revocato
Rendiconto gestione Caivano 2016 revocato

A fine anno, di corsa e furia, la nuova deliberazione, la n.265 sempre con parere favorevole dove i conti cambiano radicalmente, nel 2016 il Comune di Caivano ha accumulato un disavanzo di 2.207.926,99 €.

Rendiconto gestione Caivano 2016 corretto
Rendiconto gestione Caivano 2016 corretto

Stiamo parlando ancora del 2016, dopo poco più di due anni la confusione nei calcoli al Comune di Caivano è ancora tangibile e c’è chi mette in discussione i calcoli della Tari.

E i conti della Tari?

Il 2018 è terminato, si attendono i calcoli definitivi per il capitolo Tari, le spese oramai sono disponibili, se ci sono stati degli introiti dai materiali di riciclo non esistono ancora determine. I cittadini di Caivano, come i tutta Italia devono pagare per quello speso, e non per quello che forse erroneamente calcolato dai dipendenti di un ufficio che da tempo commette tanti errori.

Novità nel 2019

La Commissione ha il compito della corretta gestione dell’Ente e per di più esiste un comitato istituito presso il Ministero dell’interno che ha il compito di sostenere e monitorare l’attività delle commissioni straordinarie. Caivano è sotto la lente d’ingrandimento e pare che i componenti della Commissione siano stati contattati poche settimane fa per rispondere di alcune situazioni poco chiare.
Il cerchio si sta stringendo, tra poco, e veramente poco, ci potrebbero essere delle novità!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here