Caivano, sequestrati per inquinamento un deposito e un piazzale

0
4039
(Comunicato Stampa) – In attuazione del Piano d’azione per il contrasto dei roghi dei rifiuti firmato il 19 novembre 2018 dal Presidente del Consiglio dei Ministri, dai Ministri interessati e dal Presidente della Regione Campania, la Cabina di Regia presieduta dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania, ha disposto operazioni interforze di controllo straordinario nei comuni di Marcianise e Caivano e territori limitrofi.
In campo ventitrè equipaggi, per un totale di cinquantaquattro unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito, alla Polizia di Stato, all’Arma Carabinieri e Carabinieri Forestale e Guardia di Finanza di Napoli e Caserta, al Reparto Operatvo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, alla Polizia
Metropolitana e Provinciale di Caserta, alle Polizie Locali di Marcianise e Caivano, nonché all’ARPAC di Napoli e Caserta e all’A.S.L. e all’Ispettorato del Lavoro di Napoli. L’individuazione degli obiettivi è stata effettuata anche grazie all’impiego dei droni da parte del Raggruppamento Campania dell’Esercito.
Nel Comune di Caivano (la foto è d’archivio), nella zona fra il Parco Verde e Pascarola, è stato denunciato il proprietario di un capannone di 1200 mq con annesso piazzale dove veniva illecitamente stoccato un enorme quantità di materiale ferroso, nonché -per gestione illecita di rifiuti – il titolare di un’azienda di 29.000 mq preposta alle lavorazioni di materiale edile, presso la quale lavoravano anche tre dipendenti stranieri non in regola con il permesso di soggiorno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here