Nuovamente sul piede di guerra i dipendenti della Buttol

0
1053

L’ultima crisi della raccolta dei rifiuti a Caivano c’è stata ad inizio luglio quando gli operai in accordo con i sindacati avviarono la procedura di raffreddamento e conciliazione come da legge.

Gli operai si videro tagliare dei compensi dalla busta paga oltre al ridimensionamento dei ticket mensa, poi dopo l’accordo del 18 luglio 2019 rientrò lo sciopero e ci vollero diversi giorni per far tornare alla normalità Caivano.

Nel frattempo ci fanno sapere che l’azienda non ha provveduto al saldo economico agli operai non rispettando gli impegni presi con i sindacati.

Ora i dipendenti chiederanno ai sindacati di proclamare il nuovo sciopero da comunicare anche alla commissione straordinaria, con Caivano che potrebbe tornare nuovamente piena di cumuli ad ogni incrocio.

Il clima di conflittualità tra gli operai e l’azienda potrebbe nuovamente avere ripercussioni su tutta la cittadinanza caivanese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here