Via Caputo, domani riunione tecnica, lunedì si potrebbe abbattere…

0
1210

CAIVANO – Alla fine, dopo una lunga protesta pacifica, residenti e commercianti di via Caputo, chiusa da oltre un anno, sono stati ricevuti dal viceprefetto Fernando Mone, che poi ha chiamato al tavolo il sovraordinato Giuseppe Mocerino, responsabile della manutenzione, e il funzionario Lello Celiento.

Bisogna fare presto, il 28 scatterà il sequestro

I cittadini chiedono che sia abbattuto anche la casa al piano terra quanto prima, per ripristinare la circolazione ed alleviare i disagi di chi abita nei dintorni, visto che il 28 settembre prossimo scatterà di nuovo il sequestro della magistratura. Il Comune, che ha già abbattuto la casa che si trovava al primo piano, si è fermato dopo che il proprietario della casa al piano terra avrebbe espresso la volontà di procedere in proprio all’abbattimento, ma ciò non è avvenuto ancora per presunti problemi tecnici. Una delegazione di cittadini, stanca della melina, così ha avuto un lungo dibattito col commissario, il sovraordinato e il funzionario al termine del quale come ci dice Gaetano Lionelli “l’ente domani (giovedì 19 settembre) indirà riunione fra le parti, alla presenza di tecnici e ditta, ed intimerà al proprietario di abbattere subito lo stabile pericolante, altrimenti lo farà lui a partire da lunedì”.

Previous articleRifiuti, proclamazione di sciopero per sabato 21 settembre 2019
Next article38° edizione delle “Giornate della Polizia Locale e Sicurezza Urbana
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here