Escort Advisor, la campagna contro l’ipocrisia sul tema della prostituzione

0
1889
Posti di blocco per avvisare i cittadini. Ragazzi e ragazze in mimetica attirano l’attenzione su un “problema” che affligge il quartiere di San Lorenzo a Napoli: l’alta concentrazione di escort, per la quale si rivela il primatista assoluta in città.

Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa, lancia quindi una campagna contro l’ipocrisia sul tema della prostituzione, lo fa in mezzo alla gente, il primo caso di street marketing in Italia per un sito di escort. Oggi e domani, in contemporanea a Napoli e Torino ci saranno “posti di blocco” nelle zone delle due città ad alta presenza di escort.

L’obiettivo di questa campagna è continuare a sdoganare un argomento da sempre considerato in Italia “scandaloso” ma anche sensibilizzare sul tema della sicurezza e trasparenza che le recensioni garantiscono a tutti, utenti e sex worker

Altri dati dimostrano quanto sia vivace il mercato napoletano del sesso a pagamento. 

Se si parla della distribuzione delle escort nella provincia di Napoli, si ha che, su un totale di 871 escort attive: Napoli ne ospita il 94% (822 escort), Giugliano in Campania l’1% (9), Sorrento lo 0,66% (6), Pompei lo 0,33% (3), Qualiano lo 0,33% (3), Pozzuoli lo 0,26% (2), Ischia lo 0,26% (2), Nola 0,26% (2), Caivano lo 0,26% (2), Casalnuovo di Napoli lo 0,20% (2), Casavatore lo 0,20% (2), Casoria lo 0,20% (2), Somma Vesuviana lo 0,20% (2), Villaricca lo 0,13% (1), Quarto lo 0,13% (1), Torre del Greco lo 0,13% (1), Castellammare di Stabia lo 0,13% (1), con le restanti percentuali sparse in altri comuni. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here