Ultimi giorni di consultazioni, anche la destra si riunisce

0
1415

La politica caivanese entra nel vivo, in attesa dell’ufficialità delle prossime elezioni per il 20 e il 21 settembre 2020, resta ad ora solo il passo fatto dalla sinistra cittadina con la candidatura a sindaco di Enzo Falco, che ad oggi ha il sostegno di Pd, Italia Viva, Campania Libera, Orgoglio Campano, Liberi Cittadini, Democratici Progressisti, Insieme per Caivano.

Al centro è piena bagarre con diverse forze politiche che cercano l’unione sotto lo stesso sindaco, questa sera la riunione che potrebbe riunire o spaccare. Dopo due riunioni di Caivano Conta, Udc, Noi Campani, La Svolta e altre piccole liste civiche, ora si cerca la quadra con il candidato sindaco.

Ieri sera, invece, riunione della destra con Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e l’Arca. Questa coalizione è quella che si sta sentendo meno, ma pare che gli ultimi incontri abbiano portano alla scrittura del programma e delle linee guida per portare alcune risposte immediate ai cittadini. Secondo i capogruppo la situazione è diventata ancor più critica e necessita ripartire dalle piccole cose per far notare ai cittadini la presenza delle istituzioni e si lavora solo sul progetto per la città senza nessun nome o cariche. Per ora in pole come candidato a sindaco l’avvocato Salvatore Ponticelli, ma si attende il decreto per definire definitivamente il progetto politico.

Il M5S pare invece che non abbia trovato liste civiche che sposino il progetto e soli dovrebbero proseguire con il candidato sindaco Pasquale Penza.

Infine strana la presenza, secondo voci cittadine, dell’ex sindaco Monopoli, l’unico incandidabile per le prossime due tornate elettorali, che pare abbia incontrato esponenti sia di sinistra che di centro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here